Assicurazione condominio: a chi spetta, cosa comprende, come si divide

Vivere in un condominio significa condividere e rispettare delle regole e adeguarsi anche a stili di vita altrui. Dalle piacevoli chiacchiere nell’androne col vicino di casa ai rumori molesti di chi abita al piano superiore, la pazienza fa la virtù del buon locatore. Chi vive in un contesto simile ha per forza di cose sentito parlare di assicurazione condominio. Questa particolare polizza assicurativa, nota anche come polizza globale fabbricati, tutela il condominio da responsabilità civili e copri danni causati dall’edificio e sull’edificio. Chi deve stipularla e come si divide il costo assicurazione condominio?

Cosa copre l’assicurazione condominio

L’assicurazione condominiale non è obbligatoria ma tutela dai danni che possono verificarsi all’interno del condominio e da quelli che l’edificio può arrecare ad altre strutture. La Polizza Globale Fabbricati garantisce tutte le parti del fabbricato, incluse quelle private. Quindi copre sia i danni che potrebbero causare le parti comuni a terzi e ai condomini stessi, sia quelli causate da proprietà dei condomini. Quest’ultimo è il caso di infiltrazioni, rotture di tubi o simili di cui non risponderebbe il diretto interessato se sprovvisto di un’assicurazione sulla casa. Questo particolare evento rientra tra le garanzie aggiuntive che variano di condominio in condominio.

Le coperture sono di due tipi:

  • Responsabilità civile: per danni riconducibili al fabbricato o all’utilizzo delle parti comuni
  • Incendio: copre anche i danni provocati da fenomeni atmosferici o da eventuali esplosioni

Oltre alle coperture aggiuntive riveste una particolare importanza la scelta dei massimali. Questi devono essere in grado di coprire i danni più gravi (come la morte di una persona derivante da cause accidentali) e sfortunati. Di base le compagnie assicurative non sono tenute a coprire i danni cagionati da incuria o negligenza.

Assicurazione condominio: chi la stipula

La sottoscrizione della polizza globale fabbricati spetta all’amministratore del condominio. Questi ha due possibilità:

  • Stipulare l’assicurazione condominio senza un’apposita delibera se è prevista come obbligatoria dal regolamento condominiale
  • Passare attraverso la delibera condominiale se il regolamento non previde l’assicurazione fabbricato come obbligatoria. In questo caso, come previsto dall’articolo 1136 c.c., la decisione dovrà essere deliberata dall’assemblea

Tra gli obblighi dell’amministratore c’è quello di provvedere alla richiesta di risarcimento danni da parte della compagnia assicurativa in caso di sinistro. Sarà lui a far pervenire alla compagnia la denuncia.

Quanto costa l’assicurazione condominio

Sui costi delle polizze condominiali influiscono diversi fattori.

  • Compagnia assicurativa scelta per il contratto
  • Coperture aggiuntive inserite
  • Massimali indicati dal condominio
  • Dimensioni del condominio
  • Anzianità del fabbricato
  • Nuclei abitativi presenti nel condominio
  • Numero di piani e di interni
  • Comune di appartenenza
  • Eventuale presenza di parchi condominiali

A questo punto bisogna rispondere alla domanda che tormenta i sonni di ogni condomino: l’assicurazione condominio si divide? Una volta stabilito il premio, ogni condomino è chiamato a versare la sua quota in ragione dei millesimi di sua proprietà. Se un condomino svolge attività che costituiscono un pericolo per il fabbricato, la sua quota verrà maggiorata rispetto a quella degli altri.

Se hai a cuore la tua salute e quella dei tuoi familiari, pensa di assicurare anche la tua casa. Sul nostro sito è presente una polizza su misura per ogni tipo di immobile. Scopri cosa comprende ciascuna e i costi relativi, confronta le assicurazioni casa e scegli quella che fa al caso tuo.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Incidenti in moto in Italia: tutto quello che devi sapere

Nell’ultimo anno sono tornate a crescere le vittime di incidenti in moto in Italia. I dati diffusi da Istat e relativi al 2019 raccontano infatti 698 motociclisti deceduti in seguito a un sinistro. L’aumento su base annua è pari all’1,6% e testimonia, semmai ce ne fosse ancora bisogno, la pericolosità delle strade del Belpaese per

CONTINUA A LEGGERE

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE