Assicurazione casa: è detraibile?

Assicurare la propria casa è una scelta intelligente, ma non un obbligo. Tutelare la propria incolumità e quella della famiglia è consigliato, soprattutto per prevenire le spese per gli eventuali danni che derivano dall’utilizzo dell’abitazione. Per incentivare la stipula dell’assicurazione sulla casa, il Governo italiano ha promosso degli incentivi fiscali. Questa scelta servirà ad aumentare il numero degli assicurati, garantendo loro dei privilegi. Scopriamo come e quando è possibile beneficiare di un’assicurazione casa detraibile.

Detrazione assicurazione casa: come funziona

Le novità inserite nella Legge di Bilancio 2018 hanno interessato l’ambito dell’assicurazione casa. Chi ne sottoscrive una relativa alle calamità naturali può usufruire di una detrazione fiscale pari al 19% del premio corrisposto alla compagnia assicurativa. L’assicurazione casa detraibile riguarda quindi la sola stipula di assicurazione casa contro terremoti o altri eventi catastrofici simili. In questo caso si può richiedere una detrazione assicurazione del 19% sulla spesa sostenuta.

Inoltre è stato stabilito l’obbligo di esenzione da imposte e tasse che, normalmente, devono venire versate durante il pagamento del premio assicurativo richiesto dall’azienda di riferimento. Pertanto lo sconto fiscale previsto per le assicurazioni vita si amplia anche sui disastri naturali quali alluvioni e terremoti.

Assicurazione casa detraibile: come ottenere

La detrazione Irpef assicurazione casa è pari al 19% e riguarda le sole polizze che assicurino l’abitazione contro i rischi provenienti da calamità naturali. L’assicurazione casa detraibile è pari al 19% del premio assicurativo e deve essere corrisposto direttamente dal proprietario dell’immobile per la garanzia sottoscritta. Il beneficiario non riceve dei bonus sotto forma di soldi, ma ha una diminuzione degli oneri fiscali. Per assicurazione casa detraibile, quindi, si intende che il proprietario pagherà comunque l’assicurazione ma disponendo di uno sconto.

Assicurazione casa: cos’è e come funziona

L’obiettivo di rendere l’assicurazione casa detraibile è quello di aumentare il numero delle polizze sulla casa. Quando la Legge di Bilancio è stata approvata, infatti, appena il 2% delle polizze riguardava l’assicurazione casa da eventi catastrofici. Di norma l’assicurazione casa viene fornita con l’offerta di una singola polizza per un determinato rischio, ma il contraente può anche decidere di affidarsi a un’assicurazione multirischio che preveda una garanzia contro calamità naturali come terremoti o alluvioni. In un territorio ad elevata concentrazione di fenomeni sismici e ad alto rischio idrogeologico, questa opzione permette all’assicurato di avere una buona protezione in caso di danneggiamenti provocati da tali eventi. Occorre infatti ricordare che di fronte a terremoti o alluvioni, non è mai lo Stato a intervenire per ricostruire le singole abitazioni danneggiate.

Sul prezzo assicurazione casa influiscono diversi fattori come materiali di costruzione, prezzo, rischio e numero di piani. Per trovare la polizza casa più conveniente, beneficiando così degli incentivi previsti dalla legge, basta visitare il nostro sito. Con pochi click si può individuare l’offerta su misura per le proprie esigenze e richiedere un preventivo gratuito e senza impegno che resta valido per i successivi due mesi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE