Assicurazione casa: è detraibile?

Assicurare la propria casa è una scelta intelligente, ma non un obbligo. Tutelare la propria incolumità e quella della famiglia è consigliato, soprattutto per prevenire le spese per gli eventuali danni che derivano dall’utilizzo dell’abitazione. Per incentivare la stipula dell’assicurazione sulla casa, il Governo italiano ha promosso degli incentivi fiscali. Questa scelta servirà ad aumentare il numero degli assicurati, garantendo loro dei privilegi. Scopriamo come e quando è possibile beneficiare di un’assicurazione casa detraibile.

Detrazione assicurazione casa: come funziona

Le novità inserite nella Legge di Bilancio 2018 hanno interessato l’ambito dell’assicurazione casa. Chi ne sottoscrive una relativa alle calamità naturali può usufruire di una detrazione fiscale pari al 19% del premio corrisposto alla compagnia assicurativa. L’assicurazione casa detraibile riguarda quindi la sola stipula di assicurazione casa contro terremoti o altri eventi catastrofici simili. In questo caso si può richiedere una detrazione assicurazione del 19% sulla spesa sostenuta.

Inoltre è stato stabilito l’obbligo di esenzione da imposte e tasse che, normalmente, devono venire versate durante il pagamento del premio assicurativo richiesto dall’azienda di riferimento. Pertanto lo sconto fiscale previsto per le assicurazioni vita si amplia anche sui disastri naturali quali alluvioni e terremoti.

Assicurazione casa detraibile: come ottenere

La detrazione Irpef assicurazione casa è pari al 19% e riguarda le sole polizze che assicurino l’abitazione contro i rischi provenienti da calamità naturali. L’assicurazione casa detraibile è pari al 19% del premio assicurativo e deve essere corrisposto direttamente dal proprietario dell’immobile per la garanzia sottoscritta. Il beneficiario non riceve dei bonus sotto forma di soldi, ma ha una diminuzione degli oneri fiscali. Per assicurazione casa detraibile, quindi, si intende che il proprietario pagherà comunque l’assicurazione ma disponendo di uno sconto.

Assicurazione casa: cos’è e come funziona

L’obiettivo di rendere l’assicurazione casa detraibile è quello di aumentare il numero delle polizze sulla casa. Quando la Legge di Bilancio è stata approvata, infatti, appena il 2% delle polizze riguardava l’assicurazione casa da eventi catastrofici. Di norma l’assicurazione casa viene fornita con l’offerta di una singola polizza per un determinato rischio, ma il contraente può anche decidere di affidarsi a un’assicurazione multirischio che preveda una garanzia contro calamità naturali come terremoti o alluvioni. In un territorio ad elevata concentrazione di fenomeni sismici e ad alto rischio idrogeologico, questa opzione permette all’assicurato di avere una buona protezione in caso di danneggiamenti provocati da tali eventi. Occorre infatti ricordare che di fronte a terremoti o alluvioni, non è mai lo Stato a intervenire per ricostruire le singole abitazioni danneggiate.

Sul prezzo assicurazione casa influiscono diversi fattori come materiali di costruzione, prezzo, rischio e numero di piani. Per trovare la polizza casa più conveniente, beneficiando così degli incentivi previsti dalla legge, basta visitare il nostro sito. Con pochi click si può individuare l’offerta su misura per le proprie esigenze e richiedere un preventivo gratuito e senza impegno che resta valido per i successivi due mesi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

La classifica delle strade italiane più pericolose d’Italia

Quali sono le strade più pericolose d’Italia? Le ultime rilevazioni Istat confermano il Belpaese lontano da standard di sicurezza accettabili. Nel 2019 si sono registrati 172.183 sinistri con lesioni, con un totale di 3.173 vittime entro 30 giorni dall’evento. Nonostante una diminuzione rispetto al passato, e un calo evidente negli ultimi decenni, l’allarme resta rosso.

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione terremoto: cos’è e cosa copre?

Il nostro paese ha una lunga e triste storia di fenomeni sismici, anche disastrosi. I più recenti avvenimenti riguardano quello dell’Aquila nel 2009, quello dell’Emilia nel 2012 e quello del centro Italia tra il 2016 e il 2017 che ha devastato specialmente Lazio, Umbria e Marche. Nonostante la cronaca dolorosa ci ricorda che l’Italia è

CONTINUA A LEGGERE

In moto senza assicurazione: quali rischi si corrono?

L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile per i veicoli. Nonostante ciò la piaga di auto e moto che circolano senza copertura assicurativa continua ad essere irrisolta. L’ultima rilevazione effettuata da ANIA, relativa al 208, stima in 2,7 i milioni di veicoli sprovvisti di regolare RCA, pari al 6% del

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze in moto: i controlli da fare prima della partenza

Vivere le vacanze 2020 in sella alla propria moto può essere un’occasione da cogliere al volo. Per molti centauri fino ad inizio giugno è stato praticamente impossibile prendere la propria due ruote. Riaperti i confini regionali e nazionali dopo il lockdown, però, progettare le ferie in moto è diventata un’operazione possibile. A condizione di viaggiare

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze estive 2020 in auto: tutte le proroghe che devi conoscere

L’estate 2020 vedrà molti italiani andare in vacanza in auto. Da sempre le famiglie italiane hanno privilegiato le quattro ruote per le ferie, ma mai come quest’anno la scelta sembra obbligata. L’emergenza coronavirus ha reso più difficoltosi gli spostamenti con i mezzi pubblici e le limitazioni alle frontiere hanno fatto il resto. Durante il lockdown,

CONTINUA A LEGGERE