L’assicurazione autocarro per uso privato

Disciplinati dall’articolo 54 del Codice della Strada, che li definisce “veicoli destinati al trasporto delle cose e delle persone addette al trasporto delle cose stesse”, gli autocarri devono essere regolarmente assicurati. A differenza di quella dedicata alle auto, l’assicurazione autocarro, riservata esclusivamente a mezzi con massa uguale o superiore ai 35 quintali e adibiti prettamente a scopo commerciale, ha nella portata (ovvero il massimo carico trasportabile) e non nella cilindrata la variabile più importante.

Due tipi di assicurazione per uso privato

Nel momento in cui si stipula una assicurazione autocarro bisogna dichiarare il tipo di materiale che verrà trasportato sul veicolo in questione. Tuttavia la legge contempla anche la possibilità di sottoscrivere una assicurazione autocarro per uso privato. In questo caso sono previste due tipi di polizze: ad uso proprio e ad uso promiscuo.

Assicurazione autocarro per uso proprio

Il grande vantaggio della assicurazione autocarro per uso proprio è la possibilità di usufruire degli sgravi della Legge Bersani. Come accade per le auto, infatti, sarà possibile ereditare la classe di merito di un membro dello stesso nucleo familiare, a condizione che la tipologia di veicolo assicurato sia lo stesso.

Tra i fattori che contribuiscono invece a far lievitare il costo della polizza se ne rintracciano due. La mancanza di limitazioni sul materiale trasportabile rende molto più generico il rischio e porta le compagnie assicurative ad aumentare il premio. Inoltre va tenuto conto dell’esperienza del guidatore. Di norma, infatti, le attività commerciali affidano i propri autocarri a persone esperte. Al contrario un privato potrebbe non avere lo stesso rodaggio ed essere maggiormente esposto al rischio di incidenti.

Assicurazione autocarro per uso promiscuo

Per uso promiscuo si intende invece la possibilità di assicurare un autocarro sia per scopi personali che commerciali. Per stipulare tale polizza è necessario che il libretto di circolazione del veicolo contempli questa possibilità. Il prezzo tende ad essere alto proprio in considerazione dell’elevata esposizione al pericolo del veicolo. Per abbassare il premio è utile escludere la franchigia, ovvero la quota di rimborso non coperta dall’assicurazione. Come sempre, prima di prendere qualunque decisione, vi consigliamo di mettere a confronto le migliori offerte presenti sul mercato. Sul nostro sito sarà possibile generare gratuitamente un preventivo che avrà validità per i successivi 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Tempi immatricolazione moto nuova

Tempi immatricolazione moto nuova Quando si acquista una moto nuova ci sono dei passaggi tecnici obbligatori prima di poter circolare su strada. Ancor prima di scegliere il casco che più ci piace e di tutelarci con le migliori protezioni, è infatti d’uopo provvedere all’immatricolazione. Questa procedura va effettuata presso la Motorizzazione e dovrà essere accompagnata

CONTINUA A LEGGERE

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona Che un’auto sia intestata a un defunto è un fenomeno che si può verificare. Non sono infatti rari i casi di automobili che “sopravvivono” ai loro proprietari e non necessariamente per anzianità di questi ultimi. Cosa accade, allora, subito dopo? La vettura potrà circolare da subito

CONTINUA A LEGGERE

Moto guidabili con patente A2: i modelli migliori

Moto guidabili con patente A2: i modelli migliori Neopatentati e moto. Un argomento che riguarda i giovanissimi e non solo. Sono infatti sempre più gli appassionati dell’ultima ora, uomini che iniziano a familiarizzare con le due ruote a motore non proprio (o necessariamente) in giovane età. Tuttavia anche loro vengono definiti con la stessa etichetta

CONTINUA A LEGGERE

Cambio domicilio: come funziona?

Cambio domicilio: come funziona? Hai da poco cambiato casa? Devi cambiare residenza o domicilio? Cos’è la dimora? Sei confuso da tutti questi termini che ti sembrano simili, se non addirittura uguali? Sbrogliamo la matassa e scopriamo subito come effettuare il cambio domicilio. Domicilio e residenza L’articolo 43 del Codice Civile definisce il domicilio e la

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE