Assicurazione auto temporanea 15 giorni: cos’è e quanto conviene

Le assicurazioni auto temporanee sono polizze con validità limitata nel tempo. Indicate a chi non ha la necessità di assicurare la propria auto per un anno intero, rappresentano una valida alternativa alla polizza RC auto tradizionale. La loro sottoscrizione permette di risparmiare sulla assicurazione auto mantenendo le stesse coperture. Il veicolo è garantito per responsabilità civile e non dispone di garanzie accessorie, che possono essere regolarmente aggiunte. Con le vacanze estive all’orizzonte, una soluzione intelligente è quella di affidarsi a un’assicurazione auto temporanea 15 giorni.

Assicurazione temporanea: come funziona

L’assicurazione temporanea auto è flessibile. Nota anche come assicurazione provvisoria, permette al contraente di accordarsi con la compagnia assicurativa sulla durata. Non esistendo l’obbligo assicurazione annuale, ci si può affidare ad:

Vantaggi

Il vantaggio di un’assicurazione auto temporanea 15 giorni è quello di pagare un premio assicurativo minore. Questa formula è particolarmente indicata per chi:

  • Utilizza saltuariamente l’auto
  • Effettua brevi spostamenti
  • Usa l’auto soltanto per andare in vacanza

Questo periodo di tempo è quello di cui godono diversi lavoratori per le proprie ferie. Assicurare l’auto per 15 giorni significa avere garantita la copertura per le due settimane di vacanza. Durante questo periodo il veicolo è coperto per danni provocati verso terzi in caso di incidente. La copertura può essere arricchita con le garanzie accessorie della polizza Rca. Se si pensa di andare in un posto pericoloso, si può pensare alla Furto e Incendio o alla assicurazione atti vandalici. A seconda delle esigenze si possono considerare anche assicurazione infortuni conducente, tutela legale, assistenza stradale e polizza Kasko.

Quanto si risparmia con l’assicurazione auto temporanea

Le tariffe sono economiche, ma non sempre l’assicurazione auto 15 giorni conviene. Prima di effettuare la scelta è utile confrontare le tariffe online e valutare tutte le variabili. Per prima cosa è importante conoscere i fattori che determinano il costo della polizza auto:

  • Dati anagrafici del richiedente: l’età ha sempre un ruolo decisivo
  • Classe di merito d’ingresso
  • Data di conseguimento della patente: più anni di anzianità, meno si paga
  • Luogo di residenza del contraente e professione esercitata
  • Tipo di guida: in caso di guida esclusiva, si paga di meno

Inoltre incidono anche i dati relativi al veicolo, quali potenza, cilindrata e tipo di alimentazione. Un’assicurazione provvisoria permette di risparmiare per periodi brevi, a patto di rispettare tutte le condizioni contrattuali. Se si circola con un’assicurazione temporanea 15 giorni si arriva a risparmiare quasi il 50%. Bisogna considerare che queste polizze sono spalmate su una frazione di tempo. In assoluto la polizza annuale costa sempre meno.

Prima di sottoscrivere una polizza temporanea è importante leggere i termini del contratto e rispettarli. Continuare a girare oltre i 15 giorni di copertura comporta multe salate e sanzioni accessorie, quali decurtazione punti patente e sospensione del titolo di guida. Particolare attenzione va inoltre posta su franchigia e massimali previsti dalla compagnia, mentre il passaggio a una classe di merito più favorevole (Legge Bersani) non è possibile. Per avere un quadro più chiaro consigliamo di affidarsi alla comparazione online. Sul nostro sito si possono confrontare le migliori offerte online assicurazione auto. Dopo averle viste tutte, sarà sufficiente inserire pochi dati essenziali per disporre gratuitamente di un preventivo che resterà valido nei 60 giorni successivi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE