Assicurazione auto per donne: calano i sinistri, aumenta il premio

Assicurazione auto per donne: calano i sinistri, aumenta il premio

Donna al volante, pericolo costante? Il luogo comune è sfatato dai numeri. L’8 marzo scorso, in occasione della festa delle donne, il Centro Studi Continental ha reso noto un dato elaborato sulla base delle statistiche sugli incidenti stradali nel 2016 diffuse dall’Istat. Il risultato è uno schiaffo alle dicerie. Tra gli incidenti stradali imputabili a colpe dei conducenti poco più di un quarto (il 26,6%) è causato dal gentil sesso. Sono pertanto gli uomini a mantenere la fetta maggioritaria del 73,4%.

Meno colpe, più sinistri

Non è vero, però, che donna fa necessariamente rima con sicurezza. Resta altresì alto, secondo quanto evidenzia ANIA nella sua più recente analisi (2015), la percentuale di sinistri causati da individui di sesso femminile. In Italia le 9.131.531 donne hanno provocato 539.136 con una frequenza del 5,9% che supera quella degli uomini. Questi ultimi sono infatti “fermi” a 5,65% con 797.056 incidenti provocati da un totale di 14.102.303 guidatori.

Il pericolo aumenta se si diventa spettatrici

Se le statistiche evidenziano un innalzamento della soglia della concentrazione, o semplicemente una sempre maggiore diffusione dell’automobile anche tra le donne, la preoccupazione maggiore arriva quando le signore diventano attrici passive della circolazione stradale. Dal 1981 al 2016, infatti, è calato del 4,2% il numero degli uomini coinvolti con conseguenze fisiche in un incidente. Nello stesso periodo è aumentata del 36% la casistica relative alle donne, che pertanto hanno subito i traumi maggiori viaggiando come passeggere.

Come risparmiare sull’assicurazione auto per donne

Numeri alla mano, chi “premierà” l’assicurazione auto? Se in passato il premio risultava più basso (di circa il 30%) per le donne, perché si riteneva che queste percorressero meno chilometri annui e fossero, di conseguenza, meno esposte al rischio incidenti, adesso le cose sono cambiate. Il 1° marzo 2011, infatti, la Corte di Giustizia Europea ha imposto alle compagnie assicurative di abolire ogni disparità di trattamento basata sul genere. La cancellazione delle “quote rosa” a favore di polizze unisex ha di fatto creato una nuova diseguaglianza. Come evidenziato da uno studio dell’Università di Verona, per uniformare rapidamente i costi delle assicurazioni auto, il premio medio delle giovani guidatrici è aumentato del 18% (partendo dalla classe di merito 14), mentre quella dei nuovi “piloti” maschi è scesa del 10%.

Per poter ridurre i contorni di questa beffa e continuare a risparmiare il consiglio è uno: consultare tutte le offerte sulle polizze RCA presenti sul mercato. Sul nostro sito sarà possibile confrontarle e generare un preventivo valido due mesi che vi darà tutto il tempo per scegliere in base alle vostre esigenze.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Carta di circolazione moto: cos’è, come leggerla

“Favorisca patente e libretto”. Quante volte ci è capitato di imbatterci in una frase del genere? Se siete stati guidatori fortunati l’avrete ascoltata magari soltanto in tv, ma se circolate su strada da tanto è inevitabile non essere stati almeno una volta i destinatari della richiesta. I documenti richiesti dalle Forze dell’Ordine nei controlli di

CONTINUA A LEGGERE

Auto per disabili: agevolazioni acquisto, assicurazione e bollo

In Italia ci sono oltre 4,5 milioni di disabili. 160.000 sono invece le patenti B speciali attive, ovvero quelle riservate alle persone affette da handicap e che permettono di guidare auto per disabili. Lo Stato e le singole regioni prevedono diversi aiuti per il loro acquisto. Scopriamo insieme di quali si tratta e come accedervi.

CONTINUA A LEGGERE

Incidente in famiglia: si viene risarciti dall’assicurazione?

Restare coinvolti in un incidente stradale. Una paura recondita per la maggior parte degli automobilisti, una spiacevole circostanza capitata a molti. Una volta valutate le condizioni fisiche e del veicolo e accertate le responsabilità, facendo affidamento sull’assicurazione responsabilità civile obbligatoria per legge, giunge il momento di ricevere l’indennizzo. A questo punto sarà la compagnia assicuratrice

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE

Come proteggere gli animali dai botti

Come proteggere gli animali dai botti I botti, i petardi e i fuochi d’artificio sono frequentissimi durante le feste, specialmente a Capodanno, dove purtroppo fanno danni anche tra le persone. Ogni anno seguiamo il bollettino in tv: ragazzi che perdono dita o perfino interi arti, per il divertimento di una sera. Quello a cui pochi

CONTINUA A LEGGERE

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE