Assicurazione auto a km: cos’è e come funziona

Assicurazione auto a km: cos’è e come funziona

Il tuo posto di lavoro si trova molto vicino alla casa in cui risiedi? Sei solito raggiungerlo coi mezzi? Non ti piace percorrere molti chilometri in auto neppure per andare in ferie oppure preferisci altri mezzi di locomozione? Insomma: se utilizzi poco la tua vettura, sappi che esiste un modo per risparmiare sulla polizza RCA. Ti basterà affidarti ad una assicurazione auto a km! Pensata per chi percorre pochi chilometri annui al volante, prevede sconti sostanziali sul premio, a condizione che non si superi una soglia di percorrenza.

Assicurazione auto a km: come funziona

Di solito il tetto massimo previsto dalle compagnie assicurative per garantire uno sconto cospicuo (40-50% rispetto alle tariffe medie) è di 5.000 km annui. L’assicurazione auto a km (o “a consumo”) funziona in modo piuttosto semplice. Accanto alla quota fissa di premio, che copre l’intera durata della polizza, ne viene applicata una variabile misurata in relazione ai chilometri annui. All’atto della stipula bisognerà indicare l’utilizzo che si intende fare del veicolo (lavoro o tempo libero). Occorrerà poi stimare i chilometri annui. Un’altra variabile importante sarà l’età del conducente e il suo trascorso al volante (la classe di merito).

A garantire il computo esatto della percorrenza effettuata penserà la scatola nera, la cui installazione diviene obbligatoria. Questo dispositivo, fornito di Gps, registra tutte le informazioni utili alle compagnie: chilometri percorsi, velocità media, itinerari. Inoltre permette di localizzare la vettura ovunque si trovi, risolvendo agevolmente le controversie tra cliente e assicurazione.

Assicurazione auto a km e scatola nera

È giunto allora il momento di rispondere alla fatidica domanda: quanto mi costi? La quasi totalità delle compagnie non prevede spese aggiuntive per l’acquisto della scatola nera in caso di stipula di una assicurazione auto a km. Questa verrà concessa in comodato d’uso, ma può essere previsto il rimborso spese per l’installazione. Occorre inoltre ricordare che, qualora si stipuli anche un’assicurazione contro il furto, la presenza del rilevatore satellitare fa scattare una riduzione del premio indipendentemente dal consumo dell’auto.

Come risparmiare sulla assicurazione auto a km

Chiarite la conditio sine qua non per poter beneficiare della assicurazione auto a km, è allora giunto il momento di trarre le conclusioni. Riassumiamo brevemente i vantaggi: si paga soltanto per quanto si utilizza l’auto e si sa in anticipo il costo del premio. Basta a convincerti? Il nostro consiglio è quello di fare una stima esatta dell’utilizzo della propria auto. Se questa rientra nel “target” assicurazione auto a km, allora non ti resta che sceglierla. Prima di decidere a quale compagnia affidarti, sarà opportuno confrontare online le migliori offerte di mercato e generare, gratuitamente, un preventivo che resterà valido per 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Auto per disabili: agevolazioni acquisto, assicurazione e bollo

In Italia ci sono oltre 4,5 milioni di disabili. 160.000 sono invece le patenti B speciali attive, ovvero quelle riservate alle persone affette da handicap e che permettono di guidare auto per disabili. Lo Stato e le singole regioni prevedono diversi aiuti per il loro acquisto. Scopriamo insieme di quali si tratta e come accedervi.

CONTINUA A LEGGERE

Incidente in famiglia: si viene risarciti dall’assicurazione?

Restare coinvolti in un incidente stradale. Una paura recondita per la maggior parte degli automobilisti, una spiacevole circostanza capitata a molti. Una volta valutate le condizioni fisiche e del veicolo e accertate le responsabilità, facendo affidamento sull’assicurazione responsabilità civile obbligatoria per legge, giunge il momento di ricevere l’indennizzo. A questo punto sarà la compagnia assicuratrice

CONTINUA A LEGGERE

Passaggio di proprietà moto: dove farlo, documenti, costi

In Italia continua a espandersi il mercato moto. Nel 2018 sono stati immatricolati 219.465 veicoli a due ruote di cilindrata superiore a 50cc, con un +7,4% rispetto all’anno precedente, per una cifra che raggiunge 240.388 contando anche i “cinquantini”. In crescita c’è anche il mercato moto usate, che ha contribuito a far sfiorare la quota

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE

Come proteggere gli animali dai botti

Come proteggere gli animali dai botti I botti, i petardi e i fuochi d’artificio sono frequentissimi durante le feste, specialmente a Capodanno, dove purtroppo fanno danni anche tra le persone. Ogni anno seguiamo il bollettino in tv: ragazzi che perdono dita o perfino interi arti, per il divertimento di una sera. Quello a cui pochi

CONTINUA A LEGGERE

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE