Assicurazione auto giornaliera: quanto costa?

Assicurare il proprio veicolo soltanto per un giorno? Con l’assicurazione auto giornaliera è possibile. Questa soluzione permette di avere la copertura assicurativa per 24 ore. Si tratta di una polizza RCA temporanea che è particolarmente indicata in alcune occasioni. Scopriamo quali sono, quando conviene e quanto costa.

Cos’è l’assicurazione auto giornaliera

L’assicurazione auto giornaliera è una assicurazione provvisoria o temporanea che ha una copertura ridotta rispetto a quelle tradizionali. Le compagnie assicurative propongono questi prodotti per venire incontro ad alcune necessità dei contraenti. Le assicurazioni giornaliere, al pari dell’assicurazione 5 giorni, convengono infatti molto raramente. In nessun caso bisogna confondere la polizza annuale con pagamento rateale e la polizza temporanea: soltanto nel primo caso il versamento è spalmato su più mensilità.

Assicurazione giornaliera: quando conviene

Come abbiamo detto l’assicurazione auto per un giorno risulta conveniente soltanto in alcuni casi. Si può prendere in considerazione questa particolare formula, ad esempio, se non si usa di solito l’auto ma:

  • Si ha la necessità di portarla al deposito per la rottamazione
  • Bisogna portarla dal carrozziere o a farla revisionare dopo un lungo periodi di inattività
  • Si tratta di un’auto storica da portare in una fiera o esposizione

Come noto, infatti, anche se l’automobile giace in garage da mesi, per metterla in strada (anche solo in sosta) è obbligatoria la sottoscrizione di un’assicurazione RC. L’assicurazione auto per pochi giorni non è sinonimo di assicurazione giornaliera auto: esistono infatti polizze di 3 o 5 giorni, mensili, trimestrali o semestrali. La copertura è valida soltanto per il periodo stabilito nel contratto.

Quanto costa l’assicurazione auto 1 giorno

Il vero tallone d’Achille dell’assicurazione auto giornaliera risiede nel suo costo. Senza dimenticare che il prezzo del premio varia da compagnia a compagnia e che è influenzato da fattori come modello, potenza, cilindrata, età del conducente, comune di residenza e formula di guida scelta, va detto che rispetto alle assicurazioni tradizionali la maggiorazione è elevata. Nella maggior parte dei casi un’assicurazione 1 giorno prevede il pagamento di una quota fissa. Questa si aggira intorno al 15% del costo annuale della polizza standard. Tradotto in cifre, significa che per coprire l’auto per un giorno si possono spendere anche 50-60 euro, ovvero la stessa cifra che si sborsa per un paio di mesi di assicurazione tradizionale. In relazione ad una polizza annuale il costo è notevolmente superiore, mentre il periodo di validità è inferiore.

Come stipulare assicurazione auto giornaliera

Le compagnie assicurative che offrono questa formula non sono molte. Se si è intenzionati a sceglierla, è fondamentale attivarsi per tempo. Esistono infatti tempi tecnici per stipulare un contratto (in media qualche giorno): quando si conosce il giorno in cui servirà garantire l’auto, dunque, è opportuno contattare la compagnia e avviare l’iter.

Per trovare la migliore offerta assicurazione auto giornaliera, consulta il nostro sito. Inserendo i dati utili sul nostro comparatore, potrai ricevere immediatamente le quotazioni delle migliori compagnie online. A quel punto la palla passa a te: valuta in tutta calma (fino a un massimo di 60 giorni) il preventivo gratuito e decidi se convalidarlo o ripetere l’operazione.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE