Assicurazione auto: cosa fare in caso di incidente

Assicurazione auto: cosa fare in caso di incidente

L’estate è la stagione nella quale si registra il numero maggiore di incidenti stradali. L’incremento dei sinistri è attribuibile a una serie di fattori: traffico più consistente (soprattutto sulla rete autostradale), guida distratta, velocità elevata e mancato rispetto della distanza di sicurezza. Le ultime rilevazioni Istat, relative all’anno 2016, inquadrano in luglio il mese critico. Nel settimo dell’anno si sono infatti verificati 16.981 incidenti (oltre 3.000 in più rispetto ad agosto), con 367 morti e 24.281 feriti. Spesso, inoltre, chi si trova coinvolto in un sinistro non sa quali siano i passi da compiere, né nell’immediatezza dell’accaduto né nei giorni successivi. Cosa succede, ad esempio, alla nostra assicurazione auto?

Come comportarsi in caso di incidente

Queste sono le regole basilari da osservare in caso di incidente stradale.

  •         Redigere il modulo blu di constatazione amichevole (CAI o CID). Questo non servirà a stabilire le colpe del sinistro, ma a mettere nero su bianco la descrizione dell’accaduto. È importante non firmare il modulo se non si è d’accordo con la controparte. In alternativa, infatti, si potranno compilare due constatazioni separate.
  •        Individuare eventuali testimoni. Vanno indicati già sulla denuncia del sinistro e possono diventare determinanti in sede processuale. Attenzione a non “barare”: se il testimone ha già depositato versioni per tre cause relative agli incidenti stradali, il suo nome verrà trasmesso alla Procura della Repubblica per verificare la configurazione del reato di falsa testimonianza.

Come ottenere l’indennizzo

Qualora i veicoli coinvolti siano immatricolati in Italia, identificati e se le lesioni riportate sono considerate lievi (ovvero non superano la soglia del 9% di invalidità permanente), l’automobilista coinvolto può richiedere il risarcimento diretto rivolgendosi alla propria compagnia assicurativa. È fondamentale non far passare più di tre giorni prima di denunciare il sinistro alla compagnia.

Per tutti gli altri casi (la maggior parte) l’iter è quello tradizionale e il risarcimento danni va chiesto alla compagnia assicurativa della controparte. La richiesta si effettua tramite raccomandata, con allegata denuncia del sinistro. L’assicuratore ha 60 giorni di tempo per formulare un’offerta alla parte lesa. I giorni diventano 30 se la constatazione amichevole è stata firmata da entrambi i conducenti dei veicoli.

A quanto corrisponde l’indennizzo

Ricordato che tutte le regole di cui sopra riguardano sia i casi di incidente auto che di incidente moto, vediamo adesso qual è la cifra corrisposta solitamente dalle compagnie assicurative. L’ammontare standard è quello che copre i costi necessari alla riparazione del mezzo danneggiato più le eventuali spese del carro attrezzi. In caso di veicoli vecchi e con danni che superano l’attuale prezzo di mercato, viene corrisposta una cifra pari al valore di mercato stesso. A questo punto il danneggiato potrà decidere di acquistare un’automobile nuova, e la compagnia assicurativa potrà aggiungere alla cifra appena citata anche le spese di rottamazione  e quelle relative alla tassa di circolazione.

Per scegliere la polizza più adatta a te, non ti resta che consultare il nostro sito. Lì potrai valutare le proposte delle migliori compagnie assicurative e generare a titolo gratuito un preventivo. La sua validità sarà di 60 giorni e ti darà modo di fare tutte le valutazioni utili prima di procedere all’acquisto.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Sospensione assicurazione moto: come fare, come riattivare

Sospendere l’assicurazione Rc obbligatoria è una soluzione interessante per risparmiare. Ideale per chi utilizza un veicolo soltanto in alcuni periodi dell’anno, garantisce un risparmio sul premio annuo. Di fatto questo è spalmato su un arco temporale più lungo. Quali sono i vantaggi principali e gli svantaggi di una polizza sospendibile? Blocco assicurazione moto: cos’è? La

CONTINUA A LEGGERE

Caduta in bici: le 5 cose da fare subito

A chi non è successo almeno una volta nella vita? Una caduta in bici non si nega proprio a nessuno. Che si sia pedalatore improvvisati o campioni del Giro d’Italia, finire a terra quando si pedala è una possibilità da tenere in considerazione. Basta una buca, un restringimento stradale o una frenata improvvisa per rovinare

CONTINUA A LEGGERE

Come recuperare messaggi di WhatsApp cancellati

Oh, no! Hai perso tutti i messaggi di WhatsApp e sei andato nel pallone? Questo è l’articolo giusto che ti guida passo passo nel recupero dei messaggi di WhatsApp cancellati e nel backup di WhatsApp. Come recuperare le chat di WhatsApp Prima di tutto: hai fatto il backup di WhatsApp, vero? L’app di messaggistica più

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione studente Erasmus: polizza viaggio universitari all’estero

Erasmus in vista? L’Erasmus, o in generale un periodo di studio all’estero, è una delle esperienze più importanti e significative nella vita di uno studente. Trascorrere alcuni mesi all’estero non è un’esperienza da poco, ma va programmata con cura, dalla scelta dell’alloggio, all’eventuale compagnia, all’assicurazione viaggio. Scopriamo insieme in cosa consiste l’assicurazione studente Erasmus. Assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a

CONTINUA A LEGGERE

Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile? Quando

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: eccesso di velocità

Dal 2003 gli automobilisti italiani si trovano alle prese con la patente a punti. Questo meccanismo premia i guidatori virtuosi permettendo loro di guadagnare due punti ogni biennio, fino a un massimo di 30 totali. La base di partenza è di 20 punti e ovviamente si rischia la perdita punti patente quando si commettono infrazioni

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE