Assicurazione 2 auto stesso proprietario: come risparmiare, regole, consigli

Assicurazione 2 auto stesso proprietario: come risparmiare, regole, consigli

Assicurare due auto riuscendo a risparmiare? Può sembrare un paradosso,  ma i modi esistono. Una sforbiciata alle spese è garantita dalla Legge Bersani. La n. 40 del 2 aprile 2007 permette di mantenere la stessa classe di merito e di trasferirla a un membro del nucleo familiare. Ciò significa che si possono assicurare due auto dello stesso proprietario beneficiando della posizione assicurativa più vantaggiosa presente in famiglia. Bisogna però prestare attenzione, perché la normativa è soggetta a limiti e prescrizioni. Ma non lasciamoci spaventare: di modi per risparmiare sulla polizza RCA, in presenza di due veicoli, ne esistono anche altri.

Legge Bersani: assicurazione trasferibile

La Legge Bersani garantisce risparmi sulle assicurazioni delle auto familiari. In caso di acquisto di un’auto o di una moto, anche usate, si può applicare il trasferimento della classe di merito. La normativa è applicabile solo ai nuclei familiari (non alle aziende) e alle persone residenti nella stessa casa, anche in assenza di legami di sangue. Le condizioni indispensabili per beneficiarne sono le seguenti.

  •         Chi cede e chi acquista la classe di merito deve essere una persona fisica
  •         Il veicolo, nuovo o usato, viene assicurato per la prima volta dalla famiglia
  •         Chi cede deve avere una polizza in vigore al momento della cessione
  •         La tipologia del mezzo sia la stessa del veicolo assicurato che trasmette la classe di merito. Questa non è infatti trasferibile da auto a moto e viceversa
  •         Intestatario e beneficiario devono avere la stessa residenza

Risparmiare con polizze temporanee o sospendibili

Bisogna però tenere in considerazione anche un elemento importante. La suddetta legge parla di ereditabilità della classe bonus/malus, che rappresenta soltanto una delle tante clausole che concorrono a generare il premio finale. Se ne deduce, pertanto, che chi guida da più tempo (di norma il padre) continuerà a pagare meno di un figlio neopatentato. Per quest’ultimo, infatti, le compagnie assicurative terranno in considerazione anche altri aspetti quali l’inesperienza e la possibilità più elevata di generare sinistri. Non a caso se sarà lui a sottoscrivere la polizza, la classe di merito di partenza sarà la 14, ovvero la più alta.

Inoltre, come abbiamo potuto osservare, esistono casi in cui la Legge Bersani è inapplicabile. Economizzare è comunque possibile, ad esempio scegliendo una polizza temporanea o sospendibile. Questa pratica permette di pagare soltanto in alcuni periodi dell’anno e quando si utilizza l’auto.
Il nostro consiglio è però quello di confrontare le offerte online. Sul nostro sito potrai consultare le proposte delle migliori compagnie assicurative e scegliere quella più adatta alle tue esigenze. Potrai farlo in tutta comodità: dopo aver generato gratuitamente un preventivo, avrai infatti 60 giorni di tempo per decidere se è quello giusto per te.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Polizza vita mista: cos’è, come funziona?

Polizza vita mista: cos’è, come funziona? La polizza vita mista è un particolare tipo di contratto assicurativo che unisce, per così dire, la polizza caso vita e la polizza caso morte. Il premio viene infatti corrisposto se l’assicurato è ancora in vita alla scadenza del contratto o ai suoi beneficiari, qualora l’assicurato muoia entro questa

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Vacanze economiche con cane: due mete spettacolari per spendere poco

Vacanze economiche con cane al seguito? Sembra un sogno, un’utopia? Invece può essere realtà! Tutti noi padroni di cani sappiamo quanto sia complicato organizzare un’estate in serenità, senza lasciare Fido a casa. È parte della famiglia e vogliamo portarlo con noi: ma come viaggiare con animali senza spendere una fortuna? Ecco due mete davvero spettacolari per

CONTINUA A LEGGERE

Patente speciale: come richiedere, dove rinnovare

I soggetti affetti da disabilità (dalla nascita, per incidente o malattia) hanno diritto a guidare l’auto? La risposta è affermativa, purché siano in possesso di una patente auto speciale. Questo titolo di guida ha un iter identico a quello della normale patente b auto. Propedeutico al suo ottenimento è il superamento di esami di teoria

CONTINUA A LEGGERE

Scarpe ciclismo: guida alla scelta

Che siate pedalatori dell’ultima ora, cicloamatori incalliti o professionisti dello stare in sella, le scarpe da ciclismo sono un dettaglio fondamentale per le vostre uscite. Se non siete d’accordo, vi basterà indossarne un paio per cogliere la differenza. Se per il primo approccio, a seconda della due ruote che si sceglie, può andar bene anche

CONTINUA A LEGGERE

Rivalsa RC Auto: quali condotte la fanno scattare

La rivalsa è il rischio più grande per ogni assicurato. Inserita in ogni contratto di responsabilità civile auto, stabilisce il diritto della compagnia assicurativa di richiedere al contraente un risarcimento per gli importi liquidati a causa di un sinistro la cui responsabilità è a lui riconducibile. Ciò avviene quando si riscontrano condizioni particolari, quali il

CONTINUA A LEGGERE