assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

L’abolizione del tacito rinnovo ha cambiato notevolmente le abitudini degli italiani sul tema dell’assicurazione auto. Dal gennaio 2013 è infatti venuta meno la clausola, prevista da molte compagnie assicurative, del rinnovo automatico delle polizze in assenza di disdetta. Volta a favorire chi è intenzionato a cambiare la propria RCA e la libera concorrenza del mercato, questa novità ne ha portata con sé un’altra: il periodo di tolleranza. Nei 15 giorni dopo la scadenza dell’assicurazione è possibile continuare a girare con la propria vettura senza incappare in sanzioni amministrative. Scopriamo perché.

Il periodo di tolleranza dell’assicurazione auto

La risposta l’ha fornita una circolare diramata dal Ministero dell’Interno il 14 febbraio 2013: “Per un periodo limitato di quindici giorni dalla scadenza – si legge – l’assicurato, in attesa di sottoscrivere un altro contratto in tempo utile, durante tale periodo può continuare a esibire il certificato e il contrassegno scaduto”.  Durante questo lasso di tempo, nel quale il conducente risulta in regola col Codice della Strada, tutte le compagnie di assicurazione auto devono garantire copertura al cliente. Tutto ciò indipendentemente dalla scelta di rinnovare con loro stesse o di migrare verso altre società.

La validità del periodo di comporto

Il periodo di tolleranza è valido soltanto per le assicurazioni auto e moto annuali. La sua validità è limitata all’Italia e solo per la responsabilità civile, si mantiene anche se è già stata inviata una raccomandata alla compagnia nella quale si segnala la volontà di non rinnovare il contratto ed è utilizzabile anche per le macchine guidate dai neopatentati. Non si estende, invece, alle seguenti categorie di polizze.

Inoltre l’abolizione del tacito rinnovo non si applica alla garanzie accessorie della polizza RCA. Se queste non vengono disdette almeno 15 giorni prima della scadenza, continueranno ad essere valide e la vecchia compagnia avrà diritto al pagamento.

Cosa fare dopo i 15 giorni di tolleranza

A questo punto è opportuno ricordare cosa prescrive l’articolo 193 del Codice della Strada. L’assicurazione auto è obbligatoria e chiunque circola senza è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287, con il rischio di sequestro di automobile in caso di reiterazione dell’infrazione. Alle 23.59 del quindicesimo giorno dalla scadenza della polizza auto il veicolo non è più coperto. Questo significa che, in caso di incidente, sareste chiamati a ripagare per intero i danni causati a cose o persone. Pertanto, qualora non abbiate ancora assunto una decisione, è arrivato il momento di farlo. Il suggerimento è quello di consultare online le migliori offerte presenti sul mercato. Sul nostro sito sarà possibile confrontarle generando un preventivo gratuito che avrà validità per due mesi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Spese veterinarie 2018: quali sono?

I nostri cuccioli sono compagni di vita amatissimi, ci seguono ovunque, ci amano, giocano con noi. Vivono sotto al nostro stesso tetto. Non dobbiamo però dimenticarci mai che avere un cane o un gatto è sì un privilegio, ma anche una responsabilità. La loro salute dipende dalle nostre attenzioni. Quali sono le spese veterinarie che

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze last minute con bambini: quale meta scegliere?

Vacanze last minute con bambini: quale meta scegliere? Sappiamo tutti che le vacanze last minute possono essere una vera occasione ghiotta per viaggiare senza spendere molto. E se con noi ci sono dei bambini? Nessuna paura. Esistono moltissime destinazioni kid-friendly, perfette per essere vissute con i piccoli della famiglia!   La Svezia di Pippi Calzelunghe

CONTINUA A LEGGERE

Cane da appartamento: quale razza scegliere

Cane da appartamento: quale razza scegliere Fido è davvero il migliore amico dell’uomo! Purtroppo non tutti hanno la fortuna di vivere in una villa con giardino e, quindi, quale razza di scegliere per chi abita in un appartamento? La premessa necessaria è: non esiste una regola assoluta. I cani adorano stare vicino al padrone e

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE