Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

L’abolizione del tacito rinnovo ha cambiato notevolmente le abitudini degli italiani sul tema dell’assicurazione auto. Dal gennaio 2013 è infatti venuta meno la clausola, prevista da molte compagnie assicurative, del rinnovo automatico delle polizze in assenza di disdetta. Volta a favorire chi è intenzionato a cambiare la propria RCA e la libera concorrenza del mercato, questa novità ne ha portata con sé un’altra: il periodo di tolleranza. Nei 15 giorni dopo la scadenza dell’assicurazione è possibile continuare a girare con la propria vettura senza incappare in sanzioni amministrative. Scopriamo perché.

Il periodo di tolleranza dell’assicurazione auto

La risposta l’ha fornita una circolare diramata dal Ministero dell’Interno il 14 febbraio 2013: “Per un periodo limitato di quindici giorni dalla scadenza – si legge – l’assicurato, in attesa di sottoscrivere un altro contratto in tempo utile, durante tale periodo può continuare a esibire il certificato e il contrassegno scaduto”.  Durante questo lasso di tempo, nel quale il conducente risulta in regola col Codice della Strada, tutte le compagnie di assicurazione auto devono garantire copertura al cliente. Tutto ciò indipendentemente dalla scelta di rinnovare con loro stesse o di migrare verso altre società.

La validità del periodo di comporto

Il periodo di tolleranza è valido soltanto per le assicurazioni auto e moto annuali. La sua validità è limitata all’Italia e solo per la responsabilità civile, si mantiene anche se è già stata inviata una raccomandata alla compagnia nella quale si segnala la volontà di non rinnovare il contratto ed è utilizzabile anche per le macchine guidate dai neopatentati. Non si estende, invece, alle seguenti categorie di polizze.

Inoltre l’abolizione del tacito rinnovo non si applica alla garanzie accessorie della polizza RCA. Se queste non vengono disdette almeno 15 giorni prima della scadenza, continueranno ad essere valide e la vecchia compagnia avrà diritto al pagamento.

Cosa fare dopo i 15 giorni di tolleranza

A questo punto è opportuno ricordare cosa prescrive l’articolo 193 del Codice della Strada. L’assicurazione auto è obbligatoria e chiunque circola senza è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287, con il rischio di sequestro di automobile in caso di reiterazione dell’infrazione. Alle 23.59 del quindicesimo giorno dalla scadenza della polizza auto il veicolo non è più coperto. Questo significa che, in caso di incidente, sareste chiamati a ripagare per intero i danni causati a cose o persone. Pertanto, qualora non abbiate ancora assunto una decisione, è arrivato il momento di farlo. Il suggerimento è quello di consultare online le migliori offerte presenti sul mercato. Sul nostro sito sarà possibile confrontarle generando un preventivo gratuito che avrà validità per due mesi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni

Trasporto bici in aereo: come fare, condizioni Bicicletta e aereo: un connubio possibile. Il boom dei voli low cost negli ultimi anni ha portato, come conseguenza indiretta, anche l’aumento del numero delle bici imbarcate. I casi sono i più disparati. Escludendo dal novero le formazioni professionistiche che sono chiamate a spostarsi da una nazione (sempre

CONTINUA A LEGGERE

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole

Seggiolini auto: novità 2019, incentivi, regole La Manovra 2019 prevede importanti novità sul fronte delle auto e dei trasporti. Nelle misure presenti nella Legge di Bilancio per le infrastrutture e i trasporti, ce ne sono alcune che riguardano anche i bambini. Certo, per loro tutti gli obblighi da automobilisti – a partire dalla sottoscrizione della

CONTINUA A LEGGERE

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla

Verifica pagamento bollo moto: come effettuarla Sommerso dalle scadenze quotidiane ti sei dimenticato di pagare il bollo autoveicoli? O peggio ancora non ricordi se hai eseguito correttamente il versamento? Non perdere la calma, esiste una soluzione per ogni cosa. Il bollo automezzi è una tassa sul possesso che viene destinata alle regioni italiane. La sua

CONTINUA A LEGGERE

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità

Tamponamento a catena e distribuzione delle responsabilità Uno degli incidenti più comuni e la cui individuazione delle responsabilità risulta più semplice: il tamponamento. Si tratta infatti della situazione una cui una vettura colpisce con la sua parte anteriore la parte posteriore di quella che la precede. Di chi è la colpa? Secondo il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE