Aquaplaning: cos’è e come evitarlo

L’autunno, si sa, è da sempre la stagione con la più alta concentrazione di manifestazioni piovose. Mettersi al volante nonostante le bizze del meteo è spesso una necessità, ma può trasformarsi in un rischio. Che siate guidatori esperti o alle prime armi, non è infatti raro imbattersi in quel pericoloso fenomeno noto con il nome di aquaplaning.

Aquaplaning: quando si verifica

Si parla di aquaplaning quando tra gli pneumatici dell’automobile e il manto stradale è presente una quantità tale di acqua da non garantire più un buon contatto tra le due superfici. I solidi (pneumatici e asfalto) non dispongono più dell’attrito che favorisce una corretta frenata e, pertanto, il veicolo si trova a “galleggiare”.

L’evento si verifica abitualmente a fronte di abbondanti precipitazioni, ma non solo. Spesso, infatti, è la scarsa manutenzione stradale a far sì che il manto sia soggetto alla repentina creazione di uno specchio d’acqua anche in occasione di temporali di lieve entità.

Le cause principali e le conseguenze dell’aquaplaning

Tra i fattori che concorrono all’innesco del fenomeno non ci sono soltanto le condizioni della strada. Anche la condotta “presente e passata” del guidatore riveste un proprio peso specifico. Contribuiscono ad elevare il pericolo, infatti, un’eccessiva velocità del veicolo – unita alla non trascurabile variabile del peso – in condizioni avverse, ma anche la sua manutenzione. Usura degli pneumatici e delle sospensioni, ad esempio, riducono drasticamente l’aderenza del mezzo . La conseguenza diretta di queste concause è l’impossibilità di rallentare la velocità e di cambiare direzione.

Consigli per l’uso: come prevenirlo o evitarlo

Sono pochi, semplici ed efficaci i suggerimenti per contrastare il cosiddetto hydroplaning, ossia lo slittamento della vettura causata dall’acqua.

  • Assicurati di fare spesso manutenzione dell’automobile.
  • Verifica pressione e stato degli pneumatici: una gomma scanalata favorirà il drenaggio dell’acqua, una liscia faticherà a far defluire l’acqua dal battistrada.
  • Usa pneumatici adatti alla stagione.
  • Verifica le condizioni delle sospensioni.
  • Adotta uno stile di guida prudente: modera sempre la velocità in condizioni di pioggia e di strada bagnata.
  • Percorri, ove possibile, strade con un buon manto drenante.

Cosa fare e cosa non fare in caso di aquaplaning

Mantenere la lucidità è la prima regola per uscire indenni da una situazione potenzialmente pericolosa. In caso di aquaplaning sarà fondamentale tenere ben salde le mani sul volante, alzare lentamente il piede dall’acceleratore e schiacciare la frizione per permettere all’automobile di riprendere aderenza. Guai, invece, ad accelerare o frenare, comportamenti che elevano il rischio di sbandata del veicolo. Diversi, purtroppo, sono gli incidenti dovuti all’incapacità degli pneumatici di scaricare l’acqua che si accumula sotto le gomme complicando la tenuta del mezzo. Per ottenere il massimo della sicurezza  ricorda di osservare tutti gli accorgimenti di cui sopra e di sottoscrivere un’assicurazione auto che ti ponga al riparo in caso di sinistri.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Smarrimento targa auto: cosa fare

Smarrimento targa auto: cosa fare Smarrimento targa auto: può sembrare un evento improbabile, eppure non è così. Perdita mentre si viaggia a velocità sostenuta, furto auto in cui il veicolo non viene ritrovato intatto, un mero atto vandalico. Le possibilità di imbattersi in questa situazione spiacevole sono, purtroppo per gli automobilisti, molteplici. Il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Spostare auto senza assicurazione: come farlo, sanzioni

Spostare auto senza assicurazione: come farlo, sanzioni Dover spostare un’automobile sprovvista di circolazione è un’eventualità che può capitare a ciascuno di noi. Pensiamo ad esempio a due semplici casi: quando la ritiriamo dalla concessionaria e vogliamo accoglierla per la prima volta o, viceversa, quando vogliamo rottamarla magari dopo un lungo stallo casalingo. Di dinamiche simili,

CONTINUA A LEGGERE

Tempi immatricolazione moto nuova

Tempi immatricolazione moto nuova Quando si acquista una moto nuova ci sono dei passaggi tecnici obbligatori prima di poter circolare su strada. Ancor prima di scegliere il casco che più ci piace e di tutelarci con le migliori protezioni, è infatti d’uopo provvedere all’immatricolazione. Questa procedura va effettuata presso la Motorizzazione e dovrà essere accompagnata

CONTINUA A LEGGERE

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona Che un’auto sia intestata a un defunto è un fenomeno che si può verificare. Non sono infatti rari i casi di automobili che “sopravvivono” ai loro proprietari e non necessariamente per anzianità di questi ultimi. Cosa accade, allora, subito dopo? La vettura potrà circolare da subito

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE