Affitto breve: contratti, tipologie e regole

Affitto breve: contratti, tipologie e regole

L’affitto breve è una tipologia di locazione regolata da un contratto temporaneo che stabilisce un rapporto tra proprietario e inquilino non superiore ai 18 mesi. Se siete studenti fuori sede o lavoratori appena trasferiti in una città con un contratto a tempo determinato, questa soluzione abitativa è davvero l’ideale per voi. Scopriamo perché.

Affitto transitorio e affitto turistico

Come prima cosa vi segnaliamo che le tipologie di affitto breve presenti sul mercato sono due.

  • Affitto turistico: si ha natura turistica a fronte di un periodo di locazione di un massimo di 30 giorni. Questa formula non prevede la registrazione all’Agenzia delle Entrate ed è sancita da scrittura privata o contratto. A disciplinare la materia è il D.L. 50/2017, norma che applica la cedolare secca, della quale possono usufruire proprietari, sublocatori e comodatari, anche quando la locazione prevede fornitura di biancheria e pulizia dei locali. Vi è inoltro l’obbligo di comunicare i dati relativi ai contratti da parte di chi esercita attività di intermediazione immobiliare o attraverso la gestione di portali online e l’obbligo di operare una ritenuta del 21% sull’ammontare dei canoni e dei corrispettivi all’atto dell’accredito. Per chi effettua locazioni brevi turistiche in forma privata e per la certificazione del reddito ricevuto è sufficiente conservare la documentazione per la dichiarazione dei redditi.
  • Affitto transitorio: definizione per una locazione che va dai 30 giorni ai 18 mesi. Il contratto di locazione transitorio va registrato e certificato con marca da bollo

Tipologie di contratto

Per un affitto breve ad uso turistico è sufficiente una scrittura privata tra le parti. Il nostro consiglio, al fine di evitare controversie alla scadenza del soggiorno, è quello di redigere un regolare contratto. Le informazioni che dovrà contenere sono le seguenti.

  • Indirizzo, descrizione e metratura dell’appartamento
  • Periodo dell’affitto
  • Orario di arrivo e di partenza
  • Numero di persone
  • Modalità di consegna chiavi
  • Importo
  • Dati anagrafici di entrambe le parti in causa
  • Modalità di pagamento
  • Modalità di disdetta
  • Restituzione della cauzione
  • Costi accessori: pulizie, spese e tasse di soggiorno

Se il soggiorno supera i 30 giorni, il contratto va depositato entro 48 ore al Comune e alle autorità di Pubblica Sicurezza. Il proprietario è tenuto ad emettere ricevuta di pagamento e a richiedere la tassa di soggiorno.

Per un contratto di affitto breve per uso abitativo, invece, si concorda e definisce un canone. Affinché il contratto sia valido sono necessarie una conferma inviata tramite raccomandata e un deposito cauzionale di almeno due mensilità. La legge attualmente in vigore permette di stipulare contratti di affitto brevi anche quando vi sia la necessità di vendere, in tempi brevi, il proprio immobile.

L’affitto breve è una modalità che permette ai proprietari di rendere la propria abitazione una fonte di reddito affrancandosi dagli obblighi burocratici dell’affitto tradizionale e agli inquilini di contenere le spese. Che tu sia proprietario o inquilino, è bene considerare l’acquisto di una polizza casa per tutelarti dai normali imprevisti della vita quotidiana. Su Quale puoi scoprire quella più adatta a te: è gratuito!

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Smarrimento targa auto: cosa fare

Smarrimento targa auto: cosa fare Smarrimento targa auto: può sembrare un evento improbabile, eppure non è così. Perdita mentre si viaggia a velocità sostenuta, furto auto in cui il veicolo non viene ritrovato intatto, un mero atto vandalico. Le possibilità di imbattersi in questa situazione spiacevole sono, purtroppo per gli automobilisti, molteplici. Il Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Spostare auto senza assicurazione: come farlo, sanzioni

Spostare auto senza assicurazione: come farlo, sanzioni Dover spostare un’automobile sprovvista di circolazione è un’eventualità che può capitare a ciascuno di noi. Pensiamo ad esempio a due semplici casi: quando la ritiriamo dalla concessionaria e vogliamo accoglierla per la prima volta o, viceversa, quando vogliamo rottamarla magari dopo un lungo stallo casalingo. Di dinamiche simili,

CONTINUA A LEGGERE

Tempi immatricolazione moto nuova

Tempi immatricolazione moto nuova Quando si acquista una moto nuova ci sono dei passaggi tecnici obbligatori prima di poter circolare su strada. Ancor prima di scegliere il casco che più ci piace e di tutelarci con le migliori protezioni, è infatti d’uopo provvedere all’immatricolazione. Questa procedura va effettuata presso la Motorizzazione e dovrà essere accompagnata

CONTINUA A LEGGERE

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona

Passaggio di proprietà per decesso: cos’è e come funziona Che un’auto sia intestata a un defunto è un fenomeno che si può verificare. Non sono infatti rari i casi di automobili che “sopravvivono” ai loro proprietari e non necessariamente per anzianità di questi ultimi. Cosa accade, allora, subito dopo? La vettura potrà circolare da subito

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione

Trasportare bici in treno: condizioni, prezzi e assicurazione Vivi a pochi metri dalla spiaggia ma da sempre ti affascinano le imprese dei grandi scalatori. Oppure sei nato in montagna e vuoi ristorarti con una bella pedalata sul lungomare. Non preoccuparti, non sei l’unico a dover affrontare certi problemi. In Italia sono infatti molti i ciclisti

CONTINUA A LEGGERE

Anticipo TFR per acquisto auto

Anticipo TFR per acquisto auto L’acquisto di un’auto nuova è una scelta che negli ultimi anni è stata fortemente condizionata dalla crisi economica. Mentre fino ai primi anni del nuovo secolo non erano inconsueti i casi di spese per togliersi uno sfizio, mai come oggi chi si reca da un concessionario lo fa per necessità.

CONTINUA A LEGGERE

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma

Constatazione amichevole: come compilarla, chi la firma È uno dei vocaboli con i quali si inizia a familiarizzare ancor prima di diventare automobilisti, eppure non tutti hanno chiaro cosa significhi. La constatazione amichevole di incidente è il modulo che offre una visione completa di ciò che avviene sulla scena del sinistro. Il suo nome corretto

CONTINUA A LEGGERE

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE