5 cose da sapere prima di cambiare assicurazione auto

Trovare la tariffa più vantaggiosa e risparmiare sulla propria polizza RCA. Quando si decide di cambiare assicurazione auto i motivi sono più o meno sempre gli stessi. Negli ultimi anni le regole in materia sono variate, a tutto vantaggio dei consumatori. Vediamo allora come cambiare assicurazione auto senza incorrere in sanzioni e come risparmiare grazie al cambio assicurazione.

Cambiare assicurazione auto: regole e consigli

Cambiare assicurazione auto è un’operazione semplice, che non prevede costi né comporta sanzioni. La condizione per non incappare in penali o richieste da parte della propria compagnia assicurativa è quella di rispettare i termini del contratto. Ecco cosa bisogna sapere quando si decide di cambiare RC auto.

1. Le tempistiche da rispettare

Nei 60 giorni che antecedono la scadenza del contratto RC Auto in vigore si entra nel periodo di osservazione. Durante questo lasso di tempo la compagnia con la quale si è stipulato il contratto, verifica la condotta dell’assicurato per determinare la classe di merito per l’anno successivo. L’aggiornamento dell’attestato di rischio deve avvenire almeno 30 giorni prima della scadenza della polizza. Il contraente è tenuto a venire informato dalla compagnia dell’approssimarsi della scadenza del contratto in vigore. Alla data della scadenza scatta il cosiddetto periodo di tolleranza di 15 giorni, durante i quali la copertura per responsabilità civile resta attiva. Il titolare della polizza può scegliere a questo punto se rinnovare con la stessa compagnia o cambiarla.

2. Si può richiedere la disdetta anticipata?

Si può decidere di cambiare assicurazione auto anche prima dei tempi appena indicati. Il recesso anticipato prevede tuttavia costi che dipendono dalle singole compagnie e possono essere elevati. Può essere prevista una penale o la corresponsione della parte restante del premio, a seconda delle clausole presenti nel contratto. L’estinzione gratuita del contratto RCA prima dei 12 mesi è prevista nei casi di vendita, furto, incendio o rottamazione del veicolo.

3. L’abolizione del tacito rinnovo

Nel 2012 il Governo Monti ha abolito il tacito rinnovo per le polizze assicurativa. A partire da dicembre 2013, con la formalizzazione dell’articolo 170-bis del codice delle assicurazioni private, le compagnie assicurative non richiedono più la disdetta delle polizze in quanto la clausola del tacito rinnovo è stata abolito. Il rinnovo automatico alla scadenza, dunque, non esiste più ed è sufficiente far scadere la polizza attiva prima di attivarne un’altra.

4. Entro quando bisogna firmare un nuovo contratto?

Riepilogando quanto detto finora, pertanto, è sufficiente che il soggetto interessato attenda la scadenza del contratto in vigore e ne sottoscriva un nuovo entro i 15 giorni successivi. Il contraente deve rispettare soltanto la scadenza ultima del periodo di tolleranza, per non incorrere nelle sanzioni previste dall’articolo 193 del Codice della Strada. Non sarà sua premura neppure occuparsi dell’attestato di rischio cartaceo, diventato obsoleto dal 2015 grazie all’introduzione dell’attestato di rischio digitale.

5. Come funziona con le garanzie accessorie

L’abolizione del tacito rinnovo si è applicata a partire dal 2017 anche alle garanzie accessorie dell’assicurazione RC Auto. Il divieto è stato esteso sia quando lo stesso contratto garantisca contemporaneamente RC Auto e rischi accessori, sia quando viene stipulato insieme alla polizza obbligatoria un contratto autonomo per le coperture accessorie quali Kasko, Furto e Incendio, Assistenza Stradale, Cristalli, etc. Questa nuova normativa si applica soltanto ai contratti stipulati dopo il 29 agosto 2017 e permette ad ogni contraente di accordarsi con un’altra compagnia assicurativa.

Se sei alla ricerca della soluzione più vantaggiosa per la tua polizza RC Auto, affidati a noi. Inserisci i dati richiesti nel form gratuito e ottieni subito le quotazioni delle migliori compagnie assicurazione auto. Salva il preventivo gratuito sul tuo pc e scegli entro i successivi 60 giorni.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE