Rottamazione auto: dove, come e costi

Si ricorre alla rottamazione della propria auto quando questa non è più in condizione di circolare su strada, non si riesce a trovare un nuovo acquirente o si vuole approfittare degli incentivi statali proposti periodicamente o delle varie iniziative delle case automobilistiche per l’acquisto di una nuova vettura.

Vediamo di seguito come procedere per rottamare un’auto e come bisogna comportarsi con la propria assicurazione.

Rottamazione auto: cos’è e come funziona

La rottamazione auto – ossia la demolizione di un veicolo – va effettuata rispettando determinate procedure. Qualora ci sia l’intenzione di acquistare un nuovo veicolo la rottamazione auto può essere presa in carico dalla concessionaria; in caso contrario bisogna rivolgersi a un centro autodemolizioni autorizzato.

Il primo passo da fare è quello di richiedere, online o all’Unità territoriale ACI – Pubblico Registro Automobilistico (PRA), una visura per accertarsi che sul veicolo non pendano provvedimenti come il fermo amministrativo. In questo caso infatti non potrà essere effettuata alcuna demolizione senza che sia stato cancellato il fermo regolarizzando le somme dovute al soggetto creditore.

Assieme al veicolo da rottamare vanno presentati anche: la targa, la carta di circolazione e il certificato di proprietà (o il foglio complementare). Qualora la targa o alcuni di questi documenti siano stati sottratti o smarriti va presentata, assieme al veicolo, anche la relativa denuncia precedentemente inoltrata agli organi di Pubblica Sicurezza.

Conserva il certificato di rottamazione!

Una volta consegnata l’auto e tutti i documenti necessari, il concessionario o il centro autodemolizioni dovrà rilasciare al proprietario il certificato di rottamazione auto che attesta l’avvenuta consegna del veicolo e l’impegno di chi lo riceve a cancellare il mezzo dal PRA entro 30 giorni. È fondamentale conservare con cura (e per almeno 10 anni) questo documento che solleva il proprietario del veicolo da ogni responsabilità civile, penale e amministrativa.

Costi della rottamazione

La rottamazione dell’auto è una procedura piuttosto semplice e dal costo contenuto. La legge infatti prevede il pagamento di €13,50 per emolumenti ACI e di €32,00 per imposta di bollo (che aumenta a 48,00 nel caso in cui non si presenti il certificato di proprietà). Il costo della visura è invece di € 8,83.

Demolizione auto e assicurazione: cosa fare

Cosa succede all’assicurazione in caso di rottamazione auto? Se il veicolo viene rottamato senza che se ne acquisti contestualmente uno nuovo l’assicurazione può essere sospesa per un periodo esteso fino a 12 mesi. Se però si pensa di non riacquistare il veicolo per un periodo di tempo prolungato conviene richiedere il rimborso del premio e stipulare una polizza solo al momento dell’acquisto della nuova auto.

Se invece la rottamazione auto è contestuale all’acquisto di un nuovo veicolo il contraente ha diritto di richiedere alla compagnia il trasferimento della polizza sul nuovo mezzo mantenendo la propria classe di merito.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile?

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile? L’assicurazione casa è una delle protezioni più importanti della nostra vita. Tra le varie opzioni, ce n’è una spesso snobbata da chi vuole acquistare una polizza per la propria abitazione. La polizza casa eventi atmosferici è invece un’importante aggiunta alla propria tutela domestica. Scopriamo insieme da cosa

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire Hai stipulato un’assicurazione casa per il tuo immobile di proprietà o per l’appartamento che abiti ed è in affitto? Hai subìto un danno e vuoi richiedere il giusto risarcimento? Scopri qual è l’iter da seguire per chiedere il risarcimento danni assicurazione casa. Comunica subito con la

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione appartamento: come funziona?

Il tuo appartamento è il posto accogliente dove torni dopo una lunga giornata di lavoro, dove i tuoi figli crescono, imparano, giocano, dove riposi, ti senti protetto. È fondamentale, quindi, volerlo assicurare per essere certi che sia sempre al sicuro, e voi al suo interno. Come funziona l’assicurazione appartamento? Scopriamolo insieme. Assicurazione casa: cosa è? L’assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Rendita vitalizia: cos’è? Come funziona?

La rendita vitalizia può essere un modo per rimpinguare la pensione. Molti italiani, già da anni, scelgono la rendita vitalizia come forma di pensione complementare. È un modo infatti per mettere da parte del denaro, farlo fruttare e ottenerlo indietro allo scadere del contratto. Come funziona? Rendita vitalizia: cos’è Per rendita si intende un contratto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso?

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso? Un numero in calo ma sempre consistente. In Italia sono state 103.030 le automobili rubate nel 2017. I ritrovamenti (in calo dell’11,57% rispetto all’anno precedente) sono stati in tutto 49.801. Se ne ricava che più di una vettura ogni due non torna in possesso del legittimo proprietario.

CONTINUA A LEGGERE