Rottamazione auto: dove, come e costi

Si ricorre alla rottamazione della propria auto quando questa non è più in condizione di circolare su strada, non si riesce a trovare un nuovo acquirente o si vuole approfittare degli incentivi statali proposti periodicamente o delle varie iniziative delle case automobilistiche per l’acquisto di una nuova vettura.

Vediamo di seguito come procedere per rottamare un’auto e come bisogna comportarsi con la propria assicurazione.

Rottamazione auto: cos’è e come funziona

La rottamazione auto – ossia la demolizione di un veicolo – va effettuata rispettando determinate procedure. Qualora ci sia l’intenzione di acquistare un nuovo veicolo la rottamazione auto può essere presa in carico dalla concessionaria; in caso contrario bisogna rivolgersi a un centro autodemolizioni autorizzato.

Il primo passo da fare è quello di richiedere, online o all’Unità territoriale ACI – Pubblico Registro Automobilistico (PRA), una visura per accertarsi che sul veicolo non pendano provvedimenti come il fermo amministrativo. In questo caso infatti non potrà essere effettuata alcuna demolizione senza che sia stato cancellato il fermo regolarizzando le somme dovute al soggetto creditore.

Assieme al veicolo da rottamare vanno presentati anche: la targa, la carta di circolazione e il certificato di proprietà (o il foglio complementare). Qualora la targa o alcuni di questi documenti siano stati sottratti o smarriti va presentata, assieme al veicolo, anche la relativa denuncia precedentemente inoltrata agli organi di Pubblica Sicurezza.

Conserva il certificato di rottamazione!

Una volta consegnata l’auto e tutti i documenti necessari, il concessionario o il centro autodemolizioni dovrà rilasciare al proprietario il certificato di rottamazione auto che attesta l’avvenuta consegna del veicolo e l’impegno di chi lo riceve a cancellare il mezzo dal PRA entro 30 giorni. È fondamentale conservare con cura (e per almeno 10 anni) questo documento che solleva il proprietario del veicolo da ogni responsabilità civile, penale e amministrativa.

Costi della rottamazione

La rottamazione dell’auto è una procedura piuttosto semplice e dal costo contenuto. La legge infatti prevede il pagamento di €13,50 per emolumenti ACI e di €32,00 per imposta di bollo (che aumenta a 48,00 nel caso in cui non si presenti il certificato di proprietà). Il costo della visura è invece di € 8,83.

Demolizione auto e assicurazione: cosa fare

Cosa succede all’assicurazione in caso di rottamazione auto? Se il veicolo viene rottamato senza che se ne acquisti contestualmente uno nuovo l’assicurazione può essere sospesa per un periodo esteso fino a 12 mesi. Se però si pensa di non riacquistare il veicolo per un periodo di tempo prolungato conviene richiedere il rimborso del premio e stipulare una polizza solo al momento dell’acquisto della nuova auto.

Se invece la rottamazione auto è contestuale all’acquisto di un nuovo veicolo il contraente ha diritto di richiedere alla compagnia il trasferimento della polizza sul nuovo mezzo mantenendo la propria classe di merito.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione reflex e mirrorless: proteggi il tuo lavoro

Assicurazione reflex e mirrorless: proteggi il tuo lavoro Hai una reflex che utilizzi per lavoro ed è quindi la tua inseparabile compagna di vita? Cosa faresti se si rompesse o se la dovessi accidentalmente perdere? Rabbia, disperazione, frustrazione. È per questo che esiste un’assicurazione speciale dedicata per reflex e mirrorless. La macchina fotografica: speciale sì,

CONTINUA A LEGGERE

Cos’è iCloud?

iCloud è un servizio Apple, che chiunque possieda un iPhone conosce bene, che ti permette di salvare in modo sicuro foto, video, musica etc in modo gratuito. Non solo, ti consente di tenere tutto aggiornato su più dispositivi (se per esempio hai sia un iPhone che un iPad o un Mac) per condividerli con facilità

CONTINUA A LEGGERE

Come cancellarsi da Facebook per sempre

Amore e odio per molti, Facebook è il social network più diffuso della Terra eppure non tutti lo amano. C’è chi infatti lo trova solo una perdita di tempo o un posto dove si litiga senza motivo. È in aumento, infatti, il numero di utenti italiani che hanno deciso di disattivare il proprio account definitivamente.

CONTINUA A LEGGERE

Come formattare iPhone? Ecco una guida semplice

Sei costretto a formattare il tuo iPhone? Hai necessità di ripristinare le impostazioni di fabbrica, magari per migliorarne le prestazioni o perché hai avuto un problema? Formattare l’iPhone è molto facile, non è roba da smanettoni e può farlo chiunque. Andiamo al sodo! Formattare l’iPhone: cosa fare prima di procedere La primissima cosa da fare,

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE

Legge di Bilancio 2019: novità auto

Legge di Bilancio 2019: novità auto La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto importanti novità nel settore auto. L’approvazione alla Camera della legge di stabilità ha infatti confermato buona parte delle voci che si erano succedute nei mesi precedenti. Gli argomenti sulla bocca di tutti sono stati sostanzialmente due: Ecobonus ed Ecotassa. Invece le modifiche

CONTINUA A LEGGERE

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi

Abbigliamento invernale ciclismo: come vestirsi nei mesi freddi Italia: terra di mare, sole e cicloamatori. Ma cosa accade quando i mesi caldi terminano e la voglia di pedalare non scema? Anche in inverno sono infatti molti i ciclisti, più o meno esperti, che non perdono il vizio di concedersi una salutare sgambata. A prescindere dal

CONTINUA A LEGGERE