Quali fattori determinano il costo dell’assicurazione dell’auto?

Che si usi quotidianamente o solo nel weekend, che si condivida con un familiare o se ne abbia uso esclusivo, lassicurazione auto è obbligatoria per legge. Ma quali sono i fattori che ne determinano il costo? E come si possono utilizzare per risparmiare su questa spesa? Vediamoli insieme.

Fattori oggettivi e fattori soggettivi

Regola generale è che l’entità del premio assicurativo – cioè la somma da versare alla compagnia nell’ambito di un contratto di polizza – cresce con l’aumentare della probabilità che accada un sinistro.
Per questo motivo, quando si va a stabilire il costo di un’assicurazione auto, bisogna tener presente una serie di variabili che si possono distinguere in fattori oggettivi (relativi al veicolo) e fattori soggettivi (che riguardano chi stipula la polizza).

Fra i primi citiamo:

  • la potenza del motore (più il veicolo è potente, più  alto è il rischio di incidente);
  • la provincia o il comune di immatricolazione;
  • l’alimentazione della vettura (se il carburante costa meno si tenderà a utilizzare maggiormente la macchina:  si alza di conseguenza la probabilità di incorrere in un sinistro);
  • la presenza di ABS, Airbag, scatola nera e dispositivi similari (meno probabili sono incidenti e furto, più basso sarà il costo dell’assicurazione).

Sono invece fattori soggettivi quegli elementi, riferiti ai dati dell’assicurato, che vengono valutati diversamente da compagnia a compagnia e che contribuiscono a determinare il costo della polizza:

  • l’età (i più giovani rischiano maggiormente di fare un incidente);
  • l’anzianità di patente (spiegazione similare alla precedente);
  • il sesso dell’assicurato;
  • l’utilizzo dell’auto;
  • la professione del conducente (chi fa un lavoro che prevede l’utilizzo della macchina per molte ore ha maggiori probabilità di incappare in sinistri)

Per avere un’idea di quanto possa costare l’assicurazione auto occorre dunque tener presente che un giovane neopatentato è considerato dalle compagnie un conducente meno affidabile rispetto a chi guida da molti anni; è questo il motivo per cui al di sotto dei 24-25 anni l’entità del premio da versare aumenta notevolmente. Diverso il caso delle donne al volante: si ritiene che una donna giovane sia più prudente di un uomo e provochi meno incidenti, ragion per cui il costo della polizza nel primo caso si riduce notevolmente.

Chi usa l’auto ogni giorno per recarsi al lavoro ha poi più probabilità di essere coinvolto in incidenti di chi invece si mette alla guida esclusivamente nel tempo libero. L’assegnazione della classe di merito dipende invece dal proprio vissuto di guidatore e dall’affidabilità dimostrata nel tempo: è pertanto strettamente connessa con l’anzianità di patente.

Per calcolare l’esatto importo della RC auto ai fattori oggettivi e soggettivi finora analizzati e a eventuali coperture opzionali vanno aggiunte anche tasse e imposte obbligatorie che incidono del 26% sul costo della polizza auto.

Come risparmiare dunque? Basta inserire sul nostro comparatore i propri dati anagrafici e le caratteristiche del veicolo che vogliamo assicurare per effettuare un confronto delle assicurazioni RC auto: sapremo così, con poche mosse e in breve tempo, quanto costa l’assicurazione auto più adatta alle effettive necessità di ognuno.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Google+: perché cancellare il profilo?

Google+: perché cancellare il profilo? Perché cancellare il proprio profilo da Google+ e come farlo? Dal 2 aprile 2019 Google+ chiude i battenti. Dopo tanti anni in cui il social network di Google ha provato a dare filo da torcere a Facebook, ha finalmente perso la battaglia. Sai che molto probabilmente hai un profilo su

CONTINUA A LEGGERE

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione

Incidenti E-bike: dati, sicurezza, prevenzione L’obiettivo di rendere le strade sicure è ancora lontano dalla sua piena realizzazione. In Italia negli ultimi 17 anni la categoria più penalizzata nella riduzione del tasso di mortalità legata agli incidenti è quella dei ciclisti. Nel 2017 sono state 254 le vittime di sinistri stradali appartenenti alla categoria e

CONTINUA A LEGGERE

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente

Auto a guida autonoma: come funziona per assicurazione e patente L’introduzione della guida autonoma automobili rappresenta una svolta epocale nel settore. L’auto senza conducente corrisponde a una rivoluzione totale nel mondo della mobilità, ma non comporta un taglio definitivo col passato. Sbaglia, infatti, chi ritiene che il guidatore sia sollevato da ogni responsabilità. Per mettersi

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE

Fattura elettronica: cos’è e come funziona

Se hai un’attività, che sia un’azienda, un negozio o una semplice partita Iva, sarai già venuto a conoscenza di questa temibile fatturazione elettronica. Cos’è? Come funziona? Quanto costa? Chi può evitare di emetterla? Fattura elettronica: cosa è La fattura elettronica è stata introdotta con la Finanziaria del 2018 ed è diventata obbligatoria e operativa il

CONTINUA A LEGGERE

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE