La polizza auto intestata a defunto

In caso di morte del proprietario di un veicolo è purtroppo necessario sbrigare una serie di pratiche, comprese quelle relative alla polizza auto intestata al defunto. Le norme stabilite per questa eventualità non sono sempre chiare e per procedere correttamente è indispensabile un’attenta valutazione del caso.

L’iter da seguire

Al momento della morte di una persona si apre una successione del suo patrimonio a favore degli eredi, la quale comprende naturalmente anche la macchina del trapassato.

Gli eredi hanno 6 mesi di tempo per effettuare il passaggio di proprietà del mezzo a loro favore. Voltura che si rende obbligatoria e che può far sì che il mezzo risulti cointestato in caso vi sia più di un erede, con tutte le complicazioni del caso.

Per poter ereditare un veicolo, è necessario autenticare la firma dell’erede sull’atto di accettazione dell’eredità e registrare l’atto al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) entro sessanta giorni.

È inoltre necessario richiedere l’aggiornamento della carta di circolazione presso la Motorizzazione Civile, per non rischiare sanzioni monetarie o il ritiro della stessa carta di circolazione.

A chi intestare il veicolo nel caso di più eredi

Le cose potrebbero complicarsi qualora gli eredi del defunto fossero più d’uno, ma solo uno di questi fosse interessato a intestarsi l’auto. I passaggi sono due: prima di tutto è necessario intestare il veicolo a tutti gli eredi e quindi registrare l’atto di vendita delle quote ereditarie a favore di uno solo di essi, che diventerà l’unico intestatario. Lo stesso procedimento è necessario qualora gli eredi volessero vendere il veicolo a un terzo soggetto.

Cosa succede alla polizza auto intestata al defunto?

La legge stabilisce che gli eredi comunichino quanto prima il trapasso alla compagnia assicurativa, per non rischiare la mancata copertura in caso di sinistro. Il contratto può poi essere estinto e la parte di premio non goduta restituita o trasferita al nuovo intestatario della polizza. In questo caso, l’assicurazione verrà calcolata nuovamente, prendendo in esame i dati anagrafici e assicurativi del nuovo proprietario. Per un rapido confronto, utilizzate il nostro servizio di comparazione polizze.

Il problema che si pone è quello relativo alla classe di merito, poiché nel caso di polizza auto intestata al defunto la Legge Bersani non consente il trasferimento all’erede.

Distinguiamo però alcuni casi specifici:

Se il veicolo è cointestato a più eredi non conviventi sarà attribuita la classe di merito meno favorevole. Qualora il veicolo è invece cointestato a eredi tutti conviventi si applicherà la legge Bersani, con l’opportunità quindi di usufruire della classe di merito migliore posseduta da uno degli eredi.

In caso in cui la polizza auto intestata al defunto sia ereditata da un solo familiare, se questi è convivente si applicherà la legge Bersani con il beneficio previsto, se invece non è convivente avrà diritto alla classe di merito più svantaggiosa.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile?

Assicurazione casa eventi atmosferici: come funziona? È utile? L’assicurazione casa è una delle protezioni più importanti della nostra vita. Tra le varie opzioni, ce n’è una spesso snobbata da chi vuole acquistare una polizza per la propria abitazione. La polizza casa eventi atmosferici è invece un’importante aggiunta alla propria tutela domestica. Scopriamo insieme da cosa

CONTINUA A LEGGERE

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire

Risarcimento danni assicurazione casa: qual è l’iter da seguire Hai stipulato un’assicurazione casa per il tuo immobile di proprietà o per l’appartamento che abiti ed è in affitto? Hai subìto un danno e vuoi richiedere il giusto risarcimento? Scopri qual è l’iter da seguire per chiedere il risarcimento danni assicurazione casa. Comunica subito con la

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione appartamento: come funziona?

Il tuo appartamento è il posto accogliente dove torni dopo una lunga giornata di lavoro, dove i tuoi figli crescono, imparano, giocano, dove riposi, ti senti protetto. È fondamentale, quindi, volerlo assicurare per essere certi che sia sempre al sicuro, e voi al suo interno. Come funziona l’assicurazione appartamento? Scopriamolo insieme. Assicurazione casa: cosa è? L’assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Rendita vitalizia: cos’è? Come funziona?

La rendita vitalizia può essere un modo per rimpinguare la pensione. Molti italiani, già da anni, scelgono la rendita vitalizia come forma di pensione complementare. È un modo infatti per mettere da parte del denaro, farlo fruttare e ottenerlo indietro allo scadere del contratto. Come funziona? Rendita vitalizia: cos’è Per rendita si intende un contratto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso?

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso? Un numero in calo ma sempre consistente. In Italia sono state 103.030 le automobili rubate nel 2017. I ritrovamenti (in calo dell’11,57% rispetto all’anno precedente) sono stati in tutto 49.801. Se ne ricava che più di una vettura ogni due non torna in possesso del legittimo proprietario.

CONTINUA A LEGGERE