Miglior assicurazione auto online: 7 consigli per la scelta

Indovinare la scelta per l’assicurazione auto è indispensabile per risparmiare. La ricerca della miglior assicurazione auto online passa attraverso esigenze individuali. Formula di guida, età ed esperienza del conducente, regione di residenza, classe di merito ed eventuali garanzie accessorie, sono soltanto alcune delle variabili che impattano sul costo del premio annuale. Come individuare, allora, la migliore assicurazione auto? Migliore non fa rima con più economica: oltre al prezzo della polizza auto, bisogna infatti valutare anche i servizi ricevuti. Vediamo dunque come orientarsi tra le migliori assicurazioni online e scovare quella che fa davvero al caso nostro.

Come trovare la miglior assicurazione auto online

Per farsi un’idea di quali siano le compagnie assicurative auto più affidabili basta cercare la classifica assicurazioni italiane. Il ranking serve a farsi un’idea, ma non è certo l’unica discriminante nella ricerca della miglior assicurazione auto online. Come detto, le migliori assicurazioni auto non sono necessariamente quelle che propongono tariffe più vantaggiose. Ecco i nostri suggerimenti per fare la scelta giusta.

1.     Riconoscere stile di guida e utilizzo dell’auto

Prima regola: essere sinceri. Le migliori assicurazioni auto sono quelle che riescono a coniugare necessità e costi, ma molto dipende dal contraente. Quanti chilometri all’anno verranno percorsi con quel veicolo? Qual è lo scopo principale (tragitto casa lavoro oppure per le vacanze)? Chi lo guiderà? Non sono, infatti, soltanto le caratteristiche tecniche del veicolo a fare la differenza. (Ri)conoscere percorrenza media e formula di guida (esperta, esclusiva o libera) influenza e orienta il prezzo annuo.

2.     Scegliere le polizze annuali

Una polizza RC Auto standard permette sempre di risparmiare. Questa regola non ammette dibattiti ed è valida anche nella ricerca della miglior assicurazione auto online. Le compagnie assicurative propongono anche formule temporanee o sospendibili, ma entrambe comportano un sovrapprezzo. Per quanto riguarda la dilazione in rate mensili, invece, non si risparmia neanche con i finanziamenti a tasso zero. Anche un pagamento dilazionato, seppur comodo, fa aumentare leggermente il premio.

3.     Trasferire la classe di merito con la Legge Bersani…

La Legge 40/2007 permette di ereditare la classe di merito di un familiare convivente. Ciò significa che, se in famiglia c’è un guidatore esperto con la migliore CU possibile anche un neopatentato ne potrà beneficiare. A condizione di rispettare i requisiti previsti. La polizza deve essere attiva e quella che eredita nuova. Chi la eredita deve essere la stessa persona oppure essere inclusa nello Stato di famiglia. Entrambi i soggetti devono essere persone fisiche e i veicoli devono appartenere alla stessa tipologia.

4.     …o con la RC Auto Familiare

La RC Familiare è un provvedimento assicurativo che amplia la gamma di privilegi della Legge Bersani. In vigore dal 16 febbraio 2016, permette analogamente di ereditare la classe di merito di un familiare convivente. Due sono però le novità significative. Il beneficio si estende anche ai rinnovi delle polizze, in assenza di sinistri con colpa esclusiva, principale o paritaria nei cinque anni precedenti. Inoltre è possibile trasferire la CU anche per tipologie di veicoli diversi: da auto a moto e viceversa.

5.     Inserire solo le garanzie accessorie utili

Le garanzie accessorie servono ad ampliare la copertura assicurativa. Prima di aggiungerle all’assicurazione standard, però, è importante capire quali servano davvero. Il luogo in cui si vive e il posto in cui viene lasciata in sosta l’auto rappresentano già due utili indicatori. Il consiglio è quello di non eccedere con garanzie delle quali, per nostra fortuna, si sa già di non dover usufruire. L’attivazione di ognuna di esse, infatti, comporta una maggiorazione del premio.

6.     Cercare le promozioni

L’abolizione del tacito rinnovo ha incrementato la competitività delle compagnie assicurative. Molte di queste praticano sconti per i nuovi clienti o in sede di rinnovo delle vecchie polizze. Promozioni che si traducono in sconti sulla polizza o sui servizi extra, o ancora in buoni per acquisti di prodotti e servizi, oppure sui veicoli aggiuntivi. Prima di fare la propria scelta è sempre opportuno dare un’occhiata alle offerte del momento delle singole compagnie. Senza dimenticare che scegliendo un’assicurazione satellitare, con l’aggiunta della scatola nera, si ha automaticamente diritto a uno sconto significativo.

7.     Affidarsi alla comparazione online

Strettamente collegato al suggerimento precedente è l’ultimo che andiamo a proporre. Quando si tratta di cercare la miglior assicurazione auto online è inopportuna la fretta. Utile, invece, è procurarsi diversi preventivi. Gli operatori online tendono infatti a praticare prezzi scontati rispetto alle assicurazioni tradizionali. Per ottenere un buon numero di quotazioni delle migliori compagnie, basta affidarsi a un comparatore. Salvando sul pc il preventivo ricevuto, si avrà tutto il tempo per valutare le tariffe e decidere in base alle singole esigenze.

Usa il nostro comparatore per sottoscrivere la tua prossima assicurazione auto. Inserisci i pochi dati richiesti, genera un preventivo e fai la tua scelta in tutta tranquillità.  

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE