Furti in casa: le 5 cose da fare subito

Subire un furto in casa è una delle esperienze più spiacevoli e traumatiche che si possano vivere. Con i furti in casa, infatti, si subisce non solo un danno materiale ed economico conseguente alla sottrazione di oggetti e denaro, ma si fa esperienza di una vera e propria violazione di quello che è considerato il nostro spazio più sacro, protetto e importante: la propria dimora. Un furto in casa è quindi un’evenienza da scongiurare, prendendo i giusti provvedimenti, senza pensare mai “può capitare solo agli altri”. Ma cosa fare quando ormai il furto in casa, nonostante le accortezze e i consigli, è stato subito? Cosa sono le cose da fare? Vediamo insieme come comportarsi in caso di ladri in casa e le 5 cose da fare subito.

1) Chiama le forze dell’ordine

Forse è inutile dirlo, ma la prima cosa da fare se hai anche solo il sospetto di aver subito un furto, è quello di chiamare le forze dell’ordine. Il numero da chiamare è il numero unico di emergenza, il 112.

2) Non entrare in casa se non hai la certezza che il ladro sia andato via

Non importa quanto tu ti senta coraggioso o arrabbiato per la violazione di proprietà, non entrare in casa. Per i furti in appartamento, puoi rifugiarti da un vicino, altrimenti chiuditi in automobile o vai in un locale. In ogni caso, chiama subito il 112.

3) Non toccare nulla

Se sei dentro casa e il ladro è andato via, assicurati di non toccare nulla. Subito dopo aver chiamato il 112, fai un rapido controllo di quello che è stato rubato, danneggiato o sottratto e denuncia subito l’eventuale furto di armi da fuoco o da taglio. Ricordati però di non toccare nulla. Potrai passare in rassegna il contenuto della tua abitazione in un secondo momento. Aspetta le forze dell’ordine, ti daranno istruzioni.

4) Chiama la tua assicurazione

Se hai una polizza casa con un’opzione furto attiva, questo è il momento in cui ti ringrazierai per averla stipulata. Il furto è un’esperienza davvero spiacevole e una assicurazione casa può aiutarti a superare il trauma, dandoti supporto almeno per quanto riguarda le cose materiali. Chiama subito la tua compagnia assicuratrice e spiega la dinamica. Informala se le forze dell’ordine sono già intervenute o stanno per intervenire. In un secondo momento, solitamente entro 24 ore, sarai ricontattato dalla stessa compagnia per controllare assieme quello che è stato rubato o danneggiato.

5) Avverti i vicini

Se abiti in appartamento o in una villa isolata, è bene comunque avvertire i vicini. Potrai scoprire se hanno visto o notato qualcosa e li potrai mettere in guardia per eventuali nuove e future visite nella zona.

Furti in casa: cosa fare per prevenirli

Purtroppo chiunque può subire una visita da un ladro in casa. Esistono dei modi, però, per evitarla? Come prevenire i furti in casa? Il consiglio più importante è quello di non dare mai nulla per scontato e di affidarsi tempestivamente a soluzioni di sicurezza, anche tecnologiche e automatizzate.

Attenzione a porte, cancelli e finestre

Le vie di accesso a un’abitazione sono le prime a essere puntate dai malintenzionati. È importantissimo, anche quando ci si allontana per poco tempo, chiudere bene porte, finestre e cancelli. Nel caso di finestre e porte finestre, inoltre, bisogna preoccuparsi di chiudere anche gli scuri o le serrande, che renderanno la vita non poco facile agli eventuali ladri. Chiudere solo i vetri non è, ovviamente, sufficiente. Porte e cancelli devono essere sempre chiusi a chiave.

Controllare altri punti di accesso “insoliti”

Magari noi non ci facciamo caso, ma un ladro sì. Ogni abitazione può avere punti di accesso insoliti. Per esempio, se abiti al primo piano e hai un terrazzino vicino a un lampione, potresti essere facile preda di un criminale. Una villetta o un’abitazione indipendente con giardino e un muretto di cinta troppo basso può far gola a molti. Meglio fare un’analisi attenta dei punti di accesso “insoliti” e prendere le giuste precauzioni per tutelarti.

Porta blindata e chiave europea

La porta di ingresso deve essere blindata e dotata di serratura di sicurezza con defender e cilindro europeo. Questo non vale solo per la porta principale di casa, ma anche per eventuale porte sul retro o accessi secondari. Tutti gli ingressi che comunicano con l’esterno devono essere protetti, perché sono spesso quelli più facilmente trascurati e oggetto delle attenzioni dei ladri.

Sistema anti-intrusione, allarme e videosorveglianza

Quello che un tempo era un lusso per pochi, oggi è diventato possibile per moltissimi: i sistemi anti-intrusione sono infatti una realtà possibile per tantissime persone. Esistono molte opzioni e ovviamente la migliore è quella che, grazie anche al supporto in fase di acquisto, è fatta a misura sulle vostre esigenze. Sono disponibili, e a prezzi contenuti, sistemi di videosorveglianza con rilevatori di movimento, segnalazione alle forze dell’ordine, segnalazione di apertura di porte o finestre e allarmi sonori. Come prevenire i furti in casa? In definitiva con un’attenzione e un ottimo sistema di sicurezza contro le intrusioni.

L’assicurazione casa che ti tutela in casa di furto

Subire un furto non significa solamente sottrazione indebita di oggetti, titoli o denaro ma anche danni nel proprio appartamento. Oltre alla violenza psicologica, si parla di un danno economico non indifferente. Una polizza casa che includa l’opzione furto è la soluzione migliore per alleggerire questo carico. Scopri subito l’offerta migliore per te e proteggi la tua casa e il suo contenuto!

 

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE