Il diritto di rivalsa delle assicurazioni

Nel gergo assicurativo si trova spesso la dicitura diritto di rivalsa delle assicurazioni, spesso però non tutti sanno di cosa si tratta. La “rivalsa” è un diritto che le compagnie assicurative si garantiscono all’interno della polizza, per tutelarsi nei casi in cui l’assicurato si renda responsabile di comportamenti pericolosi: come bere alcolici prima di mettersi alla guida, guidare senza patente o con la revisione auto scaduta.
Quando le compagnie assicurative decidono di avvalersi di questo diritto, ricevono dall’assicurato un rimborso, dopo averlo risarcito dal danno causato. La rivalsa delle assicurazioni si sottoscrive sia per la RC Auto che per la RC Moto.

Quando l’assicurazione si avvale del diritto di rivalsa

Con la rivalsa le compagnie assicurative possono risparmiare sulla somma prevista per la liquidazione dei danni causati dalle trasgressioni degli assicurati. Ma le compagnie assicurative si avvalgono del diritto di rivalsa solo in casi specifici, come:

Rinuncia al diritto di rivalsa

La compagnia assicurativa può rinunciare al diritto di rivalsa, ma il contraente si ritroverà a pagare un premio RC Auto più elevato.

I tipi di rinuncia al diritto di rivalsa sono quelle che:

  • permettono alle assicurazioni di non rinunciare totalmente al rimborso, e sono anche le più economiche,
  • non si applicano per il primo sinistro. In questo caso la compagnia assicurativa rinuncia a ricevere il rimborso del cliente solo per il primo incidente che causa, mentre per quelli successivi applicherà una rivalsa piena,
  • si applicano solo se il sinistro ha causato delle sanzioni penali, nel caso in cui la condanna penale – che può riguardare i danni causati alle persone – non è valida per il cliente assicurato.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE