assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

La differenza tra tagliando e revisione auto

Tagliando e revisione: che differenza c’è? Spesso si fa confusione ma si tratta di due procedure ben distinte. Vediamole insieme.

La revisione dell’auto

La revisione è un controllo obbligatorio previsto dalla Motorizzazione, con cui si certifica la funzionalità del veicolo e la sua idoneità a circolare in sicurezza, oltre che il mantenimento del rumore e delle emissioni inquinanti entro i limiti di legge. Dopo quattro anni dalla sua immatricolazione, l’auto deve essere sottoposta alla prima revisione. Quelle successive dovranno essere eseguite ogni due anni.

Se l’auto viene fermata e non è in regola con la revisione, la sanzione va dai 159,00 € ai 639,00 €.

La revisione costa 65,68 € presso le officine autorizzate dal Ministero dei Trasporti (e ci si assicura, solitamente, una procedura più snella) e 45 € presso la Motorizzazione Civile (dove però è necessario prenotare un appuntamento con il rischio di impiegare più tempo).

Nuove regole per la revisione

Dal 20 maggio, l’Italia dovrà adeguare le normative alla direttiva europea che introduce il Certificato di Revisione, operativo dal prossimo anno. In particolare, verrà fatta attenzione al chilometraggio del veicolo, con l’obiettivo di evitare le frodi nella compravendita delle auto.

I dati della revisione saranno inseriti in un documento caricato sul Portale dell’Automobilista e potranno essere verificati dagli ispettori durante gli atti di compravendita.

Il tagliando

Il tagliando è un controllo periodico che serve a monitorare lo stato di salute dei vari componenti della vettura, in particolare di:

  • cinghie di trasmissione
  • sistema elettronico
  • freni e sospensioni
  • livelli dell’olio e del liquido di raffreddamento
  • luci

In buona sostanza è la manutenzione programmata prevista dal costruttore del veicolo e riguarda la garanzia del veicolo.

Obblighi

La differenza tra tagliando e revisione è dunque non solo nel genere di controlli che implicano ma anche nel carattere di obbligatorietà. Il tagliando è obbligatorio solo per la durata della garanzia. Al termine della garanzia è comunque consigliabile effettuare controlli periodici, anche se non fissati in momenti precisi. Per sapere con che cadenza provvedere a tali controlli basta consultare il libretto di manutenzione del mezzo o, nel caso dei veicoli più nuovi, della centralina di bordo.

La revisione invece, a differenza del tagliando, è obbligatoria per tutta la vita del mezzo.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto per donne: con quale modello iniziare?

Moto per donne: con quale modello iniziare? In Italia la passione per le moto coinvolge sempre più donne. La crescita costante del numero delle due ruote senza motore circolanti sulle strade del Belpaese si traduce in un aumento che riguarda inevitabilmente anche il gentil sesso. E sin dalla tenera età. Rispetto al passato, infatti, sono

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre?

Assicurazione 15 giorni dopo la scadenza: quali danni copre? L’abolizione del tacito rinnovo ha cambiato notevolmente le abitudini degli italiani sul tema dell’assicurazione auto. Dal gennaio 2013 è infatti venuta meno la clausola, prevista da molte compagnie assicurative, del rinnovo automatico delle polizze in assenza di disdetta. Volta a favorire chi è intenzionato a cambiare

CONTINUA A LEGGERE

IPT auto: cos’è e quanto costa

IPT auto: cos’è e quanto costa Tra le tante tasse che colpiscono la nostra auto ce n’è una particolarmente “fastidiosa”: l’IPT. L’imposta provinciale di trascrizione grava su tutti i veicoli italiani. Deve essere versata sia quando si acquista un’auto nuova che quando se ne acquista una usata e va direttamente nelle casse delle Province. L’imposta

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona

Assicurazione scolastica: cos’è e come funziona Tra i banchi di scuola i nostri figli trascorrono mediamente 200 giorni all’anno. La prerogativa di ogni genitore è quella di poter stare tranquillo durante le ore che scandiscono le lezioni. A salvaguardare la sicurezza degli studenti durante l’attività didattica ci pensa l’assicurazione scolastica. Questa polizza è obbligatoria per

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE