La differenza tra tagliando e revisione auto

Tagliando e revisione: che differenza c’è? Spesso si fa confusione ma si tratta di due procedure ben distinte. Vediamole insieme.

La revisione dell’auto

La revisione è un controllo obbligatorio previsto dalla Motorizzazione, con cui si certifica la funzionalità del veicolo e la sua idoneità a circolare in sicurezza, oltre che il mantenimento del rumore e delle emissioni inquinanti entro i limiti di legge. Dopo quattro anni dalla sua immatricolazione, l’auto deve essere sottoposta alla prima revisione. Quelle successive dovranno essere eseguite ogni due anni.

Se l’auto viene fermata e non è in regola con la revisione, la sanzione va dai 159,00 € ai 639,00 €.

La revisione costa 65,68 € presso le officine autorizzate dal Ministero dei Trasporti (e ci si assicura, solitamente, una procedura più snella) e 45 € presso la Motorizzazione Civile (dove però è necessario prenotare un appuntamento con il rischio di impiegare più tempo).

Nuove regole per la revisione

Dal 20 maggio, l’Italia dovrà adeguare le normative alla direttiva europea che introduce il Certificato di Revisione, operativo dal prossimo anno. In particolare, verrà fatta attenzione al chilometraggio del veicolo, con l’obiettivo di evitare le frodi nella compravendita delle auto.

I dati della revisione saranno inseriti in un documento caricato sul Portale dell’Automobilista e potranno essere verificati dagli ispettori durante gli atti di compravendita.

Il tagliando

Il tagliando è un controllo periodico che serve a monitorare lo stato di salute dei vari componenti della vettura, in particolare di:

  • cinghie di trasmissione
  • sistema elettronico
  • freni e sospensioni
  • livelli dell’olio e del liquido di raffreddamento
  • luci

In buona sostanza è la manutenzione programmata prevista dal costruttore del veicolo e riguarda la garanzia del veicolo.

Obblighi

La differenza tra tagliando e revisione è dunque non solo nel genere di controlli che implicano ma anche nel carattere di obbligatorietà. Il tagliando è obbligatorio solo per la durata della garanzia. Al termine della garanzia è comunque consigliabile effettuare controlli periodici, anche se non fissati in momenti precisi. Per sapere con che cadenza provvedere a tali controlli basta consultare il libretto di manutenzione del mezzo o, nel caso dei veicoli più nuovi, della centralina di bordo.

La revisione invece, a differenza del tagliando, è obbligatoria per tutta la vita del mezzo.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Assicurazione appartamento: come funziona?

Il tuo appartamento è il posto accogliente dove torni dopo una lunga giornata di lavoro, dove i tuoi figli crescono, imparano, giocano, dove riposi, ti senti protetto. È fondamentale, quindi, volerlo assicurare per essere certi che sia sempre al sicuro, e voi al suo interno. Come funziona l’assicurazione appartamento? Scopriamolo insieme. Assicurazione casa: cosa è? L’assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Rendita vitalizia: cos’è? Come funziona?

La rendita vitalizia può essere un modo per rimpinguare la pensione. Molti italiani, già da anni, scelgono la rendita vitalizia come forma di pensione complementare. È un modo infatti per mettere da parte del denaro, farlo fruttare e ottenerlo indietro allo scadere del contratto. Come funziona? Rendita vitalizia: cos’è Per rendita si intende un contratto

CONTINUA A LEGGERE

Danno patrimoniale assicurazione: cosa significa?

Danno patrimoniale assicurazione: cosa significa? Spesso, nell’ambito assicurativo, sia che si tratti di assicurazione auto, moto o casa, si parla di “danno patrimoniale” assicurazione. Cosa significa? Vediamolo nel dettaglio. Danno patrimoniale nel Codice Civile Il danno patrimoniale, secondo il Codice Civile, è una lesione che va a intaccare il patrimonio di un individuo, individuabile tramite

CONTINUA A LEGGERE

Cos’è la quietanza assicurativa, o quietanza di premio?

Cos’è la quietanza assicurativa, o quietanza di premio? Cos’è la quietanza di pagamento? E cosa significa, in ambito assicurativo? Si deve conservare? Vediamo insieme nel dettaglio. Quietanza assicurativa: cosa è La quietanza è la ricevuta del pagamento del premio e viene rilasciata dalla compagnia assicurativa al contraente (o all’assicurato). Per quietanza, in generale, si intende

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Chi è il contraente di una polizza assicurativa?

Chi è il contraente di una polizza assicurativa? Domanda banale? Forse no. In ambito assicurativo è bene non dare mai nulla per scontato ed essere certi di conoscere il giusto lessico. Chi è il contraente di una polizza assicurativa? E cambia qualcosa tra contraente, beneficiario e assicurato? E come? Scopriamolo insieme. Contraente di una polizza:

CONTINUA A LEGGERE

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento

Incidente auto all’estero: come ottenere il risarcimento Durante le vacanze o sporadicamente per lavoro, sono diversi gli automobilisti italiani a circolare su strade straniere. Tra gli effetti di un costante mini-esodo c’è anche quello, indesiderato, degli incidenti. Cosa accade se si rimane coinvolti in un sinistro al di fuori dei confini nazionali? Quali sono i

CONTINUA A LEGGERE

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso?

Auto rubata e ritrovata: l’assicurazione paga lo stesso? Un numero in calo ma sempre consistente. In Italia sono state 103.030 le automobili rubate nel 2017. I ritrovamenti (in calo dell’11,57% rispetto all’anno precedente) sono stati in tutto 49.801. Se ne ricava che più di una vettura ogni due non torna in possesso del legittimo proprietario.

CONTINUA A LEGGERE