assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Cosa succede se non pago la semestralità di una polizza auto?

Può capitare di non riuscire a saldare la polizza auto RCA in un’unica rata: per agevolare i contraenti le compagnie assicurative consentono di frazionare il pagamento, generalmente in due tranches (pagando dunque l’assicurazione auto ogni 6 mesi) ma in alcuni casi anche trimestralmente o mensilmente (le cosiddette polizze a rate).

Ma cosa succede se non si salda una delle quote? Vediamo il caso della pratica di rateizzazione più frequente ossia della semestralità dell’assicurazione auto.

Semestralità dell’assicurazione auto: è il pagamento a essere frazionato, non la durata della polizza.

La semestralità della polizza auto riguarda la rateizzazione del premio assicurativo in due soluzioni. A differenza dell’assicurazione auto semestrale, non si tratta di una garanzia temporanea poiché la polizza ha comunque sempre – come indicato dalla legge – durata annuale: il contraente può però godere dell’opportunità di frazionare il pagamento allo scopo di alleggerire il carico delle uscite.

Come avviene un po’ per tutte le rateizzazioni, questa formula comporta una piccola maggiorazione sul premio totale a fronte del vantaggio di non dover versare l’intera cifra in un’unica soluzione.

Copertura assicurativa dopo la scadenza della rata semestrale

In caso di semestralità della polizza auto, il pagamento del premio assicurativo va dunque rinnovato allo scadere dei 6 mesi. Pagamento che è sempre obbligatorio eccezion fatta nelle ipotesi di cessione, demolizione o furto del veicolo.

Nel caso di insolvenza di una delle quote dell’assicurazione semestrale, dopo 2/3 comunicazioni inviate dalla compagnia, si procederà all’invio di un atto legale di ingiunzione di pagamento nei confronti del titolare dell’assicurazione. Se neppure a questo punto questi provvede al pagamento della semestralità della polizza auto, non avrà diritto al rilascio dell’attestato di rischio e al conseguente riconoscimento della propria classe di merito: in qualunque caso si vedrà assegnata la classe di partenza cioè la diciottesima.

Al termine del 15° giorno successivo alla data di scadenza della prima semestralità della polizza auto, scadrà la copertura assicurativa e ogni risarcimento dovuto nell’ipotesi di sinistro sarà completamente a carico del proprietario del veicolo il quale correrà anche il rischio di vedersi infliggere ingenti sanzioni.

Come tutelarsi?

L’unica maniera di salvaguardarsi in caso non riusciate ad assolvere al pagamento della semestralità della polizza auto prima della sua scadenza è quella di ricorrere alla sospensione della copertura, avvisando di tale decisione – tramite raccomandata, fax o mail – la compagnia assicurativa e restituendo il certificato e la relativa carta verde. Le tempistiche per questa richiesta variano a seconda della procedura attuata dalle compagnie (non sempre ad esempio la data di sospensione coincide con l’invio della richiesta) quindi è opportuno fare riferimento alle clausole delle singole polizze. Una volta sospesa la copertura l’auto dovrà ovviamente rimanere ferma e non in aree pubbliche.

La garanzia sarà riattivata al momento del pagamento della tranche dovuta e la sua scadenza sarà prorogata per un periodo pari a quello della sospensione.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Ponte del Primo Maggio last minute: dove andare?

Ponte del Primo Maggio last minute: dove andare? è stato modificato: 2018-04-24 di ValeriaPonte del Primo Maggio last minute: dove andare? Le belle giornate di quest’ultimo periodo parlano chiaro: l’estate sta arrivando e noi abbiamo voglia di mare, di montagna, di sfuggire al caos cittadino! Il ponte del Primo Maggio può essere un’ottima occasione per

CONTINUA A LEGGERE

L’assicurazione moto a rate

L’assicurazione moto a rate è stato modificato: 2018-04-25 di MarcoL’assicurazione moto a rate Disciplinata dall’articolo 193 del Codice della Strada, che ricorda come “i veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di

CONTINUA A LEGGERE

Revisione auto: tutto quello che c’è da sapere

Revisione auto: tutto quello che c’è da sapere è stato modificato: 2018-04-25 di MarcoRevisione auto: tutto quello che c’è da sapere Hai preso la patente e la strada, stavolta in maniera letterale, ti sembra tutta in discesa? In realtà mettersi al volante di un’automobile comporta alcuni obblighi. Dal bollo all’assicurazione, passando per tagliando e revisione.

CONTINUA A LEGGERE

Incidente in area privata: chi paga?

Incidente in area privata: chi paga? è stato modificato: 2018-04-25 di MarcoIncidente in area privata: chi paga? Basta un attimo di distrazione dopo aver riposto le buste della spesa nel bagagliaio della vostra auto o all’imbocco del garage condominiale per incappare nel più banale degli incidenti. Quello che può apparire come un semplice (seppur fastidioso)

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Eccesso di velocità: quali effetti sulla assicurazione auto?

Eccesso di velocità: quali effetti sulla assicurazione auto? è stato modificato: 2018-03-14 di MarcoEccesso di velocità: quali effetti sulla assicurazione auto? Sei appena stato multato per eccesso di velocità e vuoi sapere se ci saranno ripercussioni anche sul premio della tua assicurazione auto? Allora questo è il posto giusto per te! Come saprai, il codice

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto aziendale: cos’è e come funziona

Assicurazione auto aziendale: cos’è e come funziona è stato modificato: 2018-03-01 di MarcoNel mare magnum delle assicurazioni auto trovano una loro collocazione anche le polizze riservate ai veicoli aziendali. Questa particolare tipologia è riferita a contratti su vetture possedute, a titolo di proprietà o di leasing, dalle aziende per i propri dipendenti. L’assicurazione auto aziendale

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione auto d’inverno: i consigli per viaggiare sicuri

Manutenzione auto d’inverno: i consigli per viaggiare sicuri è stato modificato: 2018-02-08 di MarcoIl clima mite che ha caratterizzato le festività natalizie e si è protratto per buona parte del gennaio italiano non tragga in inganno. Nuovi sprazzi del “Generale Inverno” sono infatti previsti a febbraio e ci costringeranno a difenderci dalle sue temperature rigide.

CONTINUA A LEGGERE