Cosa succede se non pago la semestralità di una polizza auto?

Può capitare di non riuscire a saldare la polizza auto RCA in un’unica rata: per agevolare i contraenti le compagnie assicurative consentono di frazionare il pagamento, generalmente in due tranches (pagando dunque l’assicurazione auto ogni 6 mesi) ma in alcuni casi anche trimestralmente o mensilmente (le cosiddette polizze a rate).

Ma cosa succede se non si salda una delle quote? Vediamo il caso della pratica di rateizzazione più frequente ossia della semestralità dell’assicurazione auto.

Semestralità dell’assicurazione auto: è il pagamento a essere frazionato, non la durata della polizza.

La semestralità della polizza auto riguarda la rateizzazione del premio assicurativo in due soluzioni. A differenza dell’assicurazione auto semestrale, non si tratta di una garanzia temporanea poiché la polizza ha comunque sempre – come indicato dalla legge – durata annuale: il contraente può però godere dell’opportunità di frazionare il pagamento allo scopo di alleggerire il carico delle uscite.

Come avviene un po’ per tutte le rateizzazioni, questa formula comporta una piccola maggiorazione sul premio totale a fronte del vantaggio di non dover versare l’intera cifra in un’unica soluzione.

Copertura assicurativa dopo la scadenza della rata semestrale

In caso di semestralità della polizza auto, il pagamento del premio assicurativo va dunque rinnovato allo scadere dei 6 mesi. Pagamento che è sempre obbligatorio eccezion fatta nelle ipotesi di cessione, demolizione o furto del veicolo.

Nel caso di insolvenza di una delle quote dell’assicurazione semestrale, dopo 2/3 comunicazioni inviate dalla compagnia, si procederà all’invio di un atto legale di ingiunzione di pagamento nei confronti del titolare dell’assicurazione. Se neppure a questo punto questi provvede al pagamento della semestralità della polizza auto, non avrà diritto al rilascio dell’attestato di rischio e al conseguente riconoscimento della propria classe di merito: in qualunque caso si vedrà assegnata la classe di partenza cioè la diciottesima.

Al termine del 15° giorno successivo alla data di scadenza della prima semestralità della polizza auto, scadrà la copertura assicurativa e ogni risarcimento dovuto nell’ipotesi di sinistro sarà completamente a carico del proprietario del veicolo il quale correrà anche il rischio di vedersi infliggere ingenti sanzioni.

Come tutelarsi?

L’unica maniera di salvaguardarsi in caso non riusciate ad assolvere al pagamento della semestralità della polizza auto prima della sua scadenza è quella di ricorrere alla sospensione della copertura, avvisando di tale decisione – tramite raccomandata, fax o mail – la compagnia assicurativa e restituendo il certificato e la relativa carta verde. Le tempistiche per questa richiesta variano a seconda della procedura attuata dalle compagnie (non sempre ad esempio la data di sospensione coincide con l’invio della richiesta) quindi è opportuno fare riferimento alle clausole delle singole polizze. Una volta sospesa la copertura l’auto dovrà ovviamente rimanere ferma e non in aree pubbliche.

La garanzia sarà riattivata al momento del pagamento della tranche dovuta e la sua scadenza sarà prorogata per un periodo pari a quello della sospensione.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Giubbino ciclismo: quando e dove è obbligatorio

Giubbino ciclismo: quando e dove è obbligatorio Quando si va in bicicletta look e sicurezza non sempre vanno d’accordo. L’irresistibile richiamo della moda o la voglia di immedesimarsi negli idoli ammirati in tv, porta spesso i ciclisti della domenica a trascurare l’aspetto basilare. Da sempre utenti deboli della strada, infatti, gli amanti delle due ruote

CONTINUA A LEGGERE

Ecotassa auto 2019: chi deve pagarla, costi, FAQ

Ecotassa auto 2019: chi deve pagarla, costi, FAQ Tra le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2019 varata dal Governo Lega-M5S alcune riguardano il settore auto. Sono stati previsti infatti incentivi e imposte volte a favorire la conversione verso la mobilità sostenibile, garantita dall’ingresso massiccio sul mercato di auto elettriche e ibride plug-in. Accanto all’Ecobonus

CONTINUA A LEGGERE

Limiti di velocità e autovelox: Google Maps li segnala

Limiti di velocità e autovelox: Google Maps li segnala Il piacere di guidare una automobile si scontra spesso con gli obblighi connessi. Tra quelli di ogni guidatore, oltre alla stipula di una regolare assicurazione RC auto, c’è il rispetto dei limiti di velocità. Oltre a determinare multe e sanzioni, la loro mancata osservanza rischia di

CONTINUA A LEGGERE

Ecobonus moto: condizioni, rottamazione, abbigliamento

Ecobonus moto: condizioni, rottamazione, abbigliamento La Legge di Bilancio 2019 ha previsto alcune norme volte a incentivare la conversione verso una mobilità sostenibile. In vista di un allineamento alle direttive dell’Europarlamento, il Governo M5S – Lega ha inserito nel testo due interessanti novità: Ecobonus ed Ecotassa. Finora se ne è parlato quasi esclusivamente in ambito

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe

Piste ciclabili: quando sono obbligatorie, divieti, multe C’è chi si lamenta perché ne incontra raramente e chi per il loro fondo spesso sconnesso. Stiamo parlando delle piste ciclabili, quelle lingue di sede stradale riservate al traffico dei velocipedi. Particolarmente diffuse e utilizzate nel Nord Italia, latitano al Centro e al Sud costringendo i ciclisti di

CONTINUA A LEGGERE

Fattura elettronica: cos’è e come funziona

Se hai un’attività, che sia un’azienda, un negozio o una semplice partita Iva, sarai già venuto a conoscenza di questa temibile fatturazione elettronica. Cos’è? Come funziona? Quanto costa? Chi può evitare di emetterla? Fattura elettronica: cosa è La fattura elettronica è stata introdotta con la Finanziaria del 2018 ed è diventata obbligatoria e operativa il

CONTINUA A LEGGERE

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro

Freni a disco bicicletta: perché sceglierli, pro e contro La loro diffusione ha conosciuto una sensibile impennata negli ultimi anni e ha innescato un dibattito acceso tra gli appassionati. Stiamo parlando dei freni a disco bici, sempre più utilizzati anche tra gli utilizzatori di telai da strada e non soltanto appannaggio dei bikers. Questione di

CONTINUA A LEGGERE

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo

Manutenzione bicicletta in inverno: consigli per proteggerla dal freddo Per i ciclisti che non hanno la fortuna di vivere in posti caldi o quelli particolarmente intolleranti alle temperature rigide, l’inverno è un periodo particolarmente complicato per mantenere rapporti cordiali con la propria due ruote. A maggior ragioni i mesi freddi sono quelli in più è

CONTINUA A LEGGERE