Cosa succede all’assicurazione quando l’auto è in conto vendita?

Quando decido di vendere la mia auto posso optare per il conto vendita. Cosa si intende con questa espressione? E cosa succede all’assicurazione RCA – pagata e in vigore – quando la mia auto è messa in conto vendita? Di seguito cerchiamo di chiarire questi dubbi per non farci trovare impreparati nel caso ci dovessimo trovare in questa situazione.

Cos’è il conto vendita?

Si parla di conto vendita di un’auto quando la vendita di un’automobile usata viene affidata a un autosalone o a un concessionario: sarà quest’ultimo ad occuparsi del passaggio a un terzo soggetto.

Il conto vendita è regolato da un contratto che determina il prezzo di vendita della vettura e la percentuale che trattiene il venditore.

Il contratto di conto vendita auto che sancisce questo accordo ha una sua parte fondamentale nella dichiarazione di presa in carico: rilasciata dal venditore al proprietario del mezzo contiene, oltre al prezzo di vendita accordato tra le parti e la commissione o percentuale di guadagno (variabile) trattenuta dal venditore, tutti i dati del veicolo e del proprietario. Può anche indicare la durata di validità di tale accordo. Il modulo di conto vendita auto potrebbe anche prevedere la richiesta di consenso alla prova su strada del veicolo da parte di un potenziale compratore: a tal riguardo è bene sapere che i veicoli in conto vendita sono coperti da assicurazione contro furto e danni.

Una volta che l’auto viene venduta è l’acquirente a saldare direttamente il proprietario per poter poi procedere al passaggio di proprietà.

 

Cosa serve per sospendere la polizza assicurativa di un’auto in conto vendita?

Ai fini dell’assicurazione la presa in carico ha un enorme valore: testimonia infatti alla società assicuratrice che il mezzo non è più nella disponibilità del proprietario dal momento in cui il venditore l’ha accettata in conto vendita.La dichiarazione di presa in carico serve quindi all’assicurazione per mettere la parola fine al contratto RCA esistente sulla macchina in vendita e rimborsare al proprietario la quota di premio pagata. Serve però anche in altri casi quali ad esempio quello di una polizza che presenti classi di merito talmente interessanti da renderla insostituibile.

Con la dichiarazione di presa in carico si può quindi decidere di:

  • sospendere la polizza fino che la vettura non sia stata venduta
  • annullare il contratto e ottenere il rimborso del premio non goduto
  • sostituire la vettura nella polizza con un’altra, nuova o usata che sia.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto patente A1: i migliori modelli

Che patente serve per guidare un 125? Ogni adolescente si è posto la domanda almeno una volta. Da qualche anno il dubbio è sorto anche ai genitori. Terminata l’era del patentino moto, la storia della patente per moto ha registrato una mini rivoluzione. Per mettersi in sella a un motorino 125cc bisogna essere in possesso

CONTINUA A LEGGERE

Bambini in moto: come trasportare, regole e sanzioni

Organizzare un viaggio con i propri figli è un piacere per ogni genitore. Sia che si tratti di lunghe ferie, di un weekend fuori o di una gita domenicale, è fondamentale rispettare sempre le regole. Se viaggiare in auto con bambini significa assicurarli al seggiolino, quando si parla di moto le prescrizioni cambiano. I bambini

CONTINUA A LEGGERE

Soccorso stradale AXA Assistance: come funziona, numero verde

Trovarsi con l’auto in panne nel bel mezzo di un viaggio è un evento che può capitare a chiunque. In casi del genere, per tornare a viaggiare sicuri, la prima cosa da fare è mantenere la calma. Molto dipenderà dal nostro sangue freddo, ma anche dalla assicurazione auto sottoscritta. Se tra le garanzie accessorie previste

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: guida in stato di ebbrezza

Molto spesso i destinatari di ritiri patente per alcol non sono a conoscenza dei limiti di tasso alcolemico. La guida in stato di ebbrezza è uno dei problemi più diffusi sulle strade italiane. Nel 2018 sono state 20.249 le multe elevate dalla Polizia Stradale per guida in stato di ebbrezza alcolica (violazione articolo 186 Codice

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Assistenza stradale Zurich Connect: come funziona, contatti

Ricevere un soccorso immediato quando si rimane con l’auto in panne. Quando si manifesta uno degli spettri più temuti da ogni automobilista, bisogna restare lucidi. Richiedere un pronto intervento è il secondo passo da compiere. Avendo aggiunto la polizza assistenza stradale all’assicurazione RC auto, questo tipo di aiuto sarà gratuito. Tra le compagnie che offrono

CONTINUA A LEGGERE

Superbollo auto 2019: calcolo, chi deve pagare

Il superbollo auto è una delle tasse più odiate dagli automobilisti italiani. Da tempo si parla della sua abolizione, ma ad oggi è ancora in vigore. L’emendamento presentato da FDI alla Legge di Bilancio 2019, prevede infatti la sua cessazione a partire dal 2020. Se dovesse essere riconvertito, l’addizionale erariale sulla tassa automobilistica non dovrà

CONTINUA A LEGGERE

Costo assicurazione auto in calo nel secondo trimestre 2019

Qual è il costo assicurazione auto in Italia? A fornire una fotografia veritiera sui trend del mercato dell’assicurazione auto nel Belpaese è il Bollettino Statistico dell’IVASS. L’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni ha stimato l’andamento dei prezzi effettivi per la garanzia RC Auto nel secondo trimestre 2019. L’indicazione del premio è data dalla somma del

CONTINUA A LEGGERE

Auto elettriche in commercio: migliori modelli 2019

Le auto elettriche rappresentano la soluzione per la mobilità del futuro. La svolta verso la green mobilty ha suggerito nuove politiche europee: dal 2025, infatti, le case costruttrici saranno obbligate a destinare una quota di mercato pari al 20% per le auto a emissioni zero o a basse emissioni inquinanti, sotto i 50 g/km di

CONTINUA A LEGGERE