Come disdire o rinnovare l’assicurazione auto

Disdire l’assicurazione auto, soprattutto dopo i cambiamenti legislativi, è ormai un procedimento semplice. Ci sono però alcune prassi da seguire quando si decide di disdire o cambiare l’assicurazione auto.

L’assicurazione auto: come rinnovare o disdire il contratto RCA

Disdire l’assicurazione auto è diventata un’operazione alquanto semplice soprattutto dall’abolizione del tacito rinnovo. Con il tacito rinnovo l’assicurazione auto si rinnovava in maniera automatica alla scadenza dell’assicurazione stessa, senza che l’automobilista dovesse fare alcun tipo di richiesta. Se voleva disdire l’assicurazione auto, un mese prima della scadenza si doveva notificare alla compagnia assicurativa la propria volontà di disdire la RCA, rispettando poi i tempi indicati sul contratto. È tutto cambiato.

Dal primo gennaio del 2013 infatti si è semplificata la procedura, grazie all’abolizione del tacito rinnovo, con il decreto legge n. 179 del 18/10/2012 convertito in Legge n. 221 del 17/12/2012.. Una legge che ha reso più facile l’abolizione del tacito rinnovo, e quindi semplificato anche l’uso dei comparatori di assicurazioni online, per scegliere la polizza migliore al momento di dover rinnovare la RC auto. Per disdire l’assicurazione auto basterà, d’ora in poi, non pagare il premio per l’anno successivo. Di conseguenza, alla scadenza della vostra polizza vi ricordiamo di fare attenzione perché non sarà più presente la copertura automatica e in caso di sinistro si potrà incorrere nella confisca del veicolo per la mancanza di copertura.

Cosa fare per rinnovare la polizza auto

Nel caso in cui si voglia rinnovare la propria assicurazione auto sarà sufficiente comunicarlo per tempo alla compagnia assicurativa.

È molto semplice: 30 giorni prima della scadenza dell’assicurazione, la compagnia assicurativa è tenuta a inviarvi un promemoria per avvertire il proprietario del veicolo della decorrenza dei termini. Per provvedere al rinnovo dell’assicurazione auto si dovrà quindi stipulare ogni volta un contratto ex novo della durata di un anno, recandosi in prima persona negli uffici preposti o attraverso il sito web della compagnia prescelta.

Consigliamo grande attenzione alle tempistiche rispetto alla scadenza della RCA, per evitare di guidare senza assicurazione, con il rischio di dover poi pagare una multa salata se si circola senza copertura assicurativa.

Cosa fare per cambiare Rc Auto

Infine: cosa dobbiamo fare se vogliamo cambiare compagnia assicurativa per la nostra RCA? La procedura migliore per assicurare la propria auto ad un prezzo economico è quella di confrontare più di una proposta assicurativa; il modo più veloce per farlo è quello di affidarsi a uno strumento di comparazione online per le assicurazioni, dove, compilando un semplice questionario, si avrà la possibilità di avere dei preventivi personalizzati proposti da diverse compagnie.

Prima di mettervi davanti al computer per effettuare la vostra ricerca, prendete il libretto di circolazione (vi sarà utile per recuperare i dati relativi al vostro veicolo) e l’attestato di rischio. Su questo documento è riportata la classe di merito, che manterrete nel cambio contrattuale, mentre il nuovo attestato di rischio vi sarà inviato dalla vostra compagnia a 30 giorni dalla scadenza della polizza.

Compilato il questionario potrete confrontare i preventivi che il comparatore avrà calcolato per voi, aggiungere le garanzie accessorie, controllare i massimali ed infine acquistare e salvare il preventivo che ritenete più adatto alle vostre esigenze.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Truffe assicurazione auto: 6 consigli per evitarle

Far risparmiare sull’assicurazione auto è una promessa che non tutti possono mantenere. Chi va alla ricerca di una polizza RC auto conveniente rischia spesso di imbattersi nelle truffe. Se non si adottano le opportune cautele, si è esposti alla possibilità di restare vittime delle truffe assicurazione auto. Una polizza auto fittizia non ha alcun valore

CONTINUA A LEGGERE

Moto patente A1: i migliori modelli

Che patente serve per guidare un 125? Ogni adolescente si è posto la domanda almeno una volta. Da qualche anno il dubbio è sorto anche ai genitori. Terminata l’era del patentino moto, la storia della patente per moto ha registrato una mini rivoluzione. Per mettersi in sella a un motorino 125cc bisogna essere in possesso

CONTINUA A LEGGERE

Incidente bici auto: come ottenere il risarcimento

Usare la bicicletta è uno dei modi migliori per fare attività fisica. Mezzo di trasporto ecologico e pratico, la bici vanta diversi praticanti. C’è chi se ne serve per andare a lavoro, chi non disdegna una sana sgambata nel weekend e chi ne fa un uso più agonistico. Bici da corsa, mountain bike o da

CONTINUA A LEGGERE

Bambini in moto: come trasportare, regole e sanzioni

Organizzare un viaggio con i propri figli è un piacere per ogni genitore. Sia che si tratti di lunghe ferie, di un weekend fuori o di una gita domenicale, è fondamentale rispettare sempre le regole. Se viaggiare in auto con bambini significa assicurarli al seggiolino, quando si parla di moto le prescrizioni cambiano. I bambini

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Assistenza stradale Zurich Connect: come funziona, contatti

Ricevere un soccorso immediato quando si rimane con l’auto in panne. Quando si manifesta uno degli spettri più temuti da ogni automobilista, bisogna restare lucidi. Richiedere un pronto intervento è il secondo passo da compiere. Avendo aggiunto la polizza assistenza stradale all’assicurazione RC auto, questo tipo di aiuto sarà gratuito. Tra le compagnie che offrono

CONTINUA A LEGGERE

Superbollo auto 2019: calcolo, chi deve pagare

Il superbollo auto è una delle tasse più odiate dagli automobilisti italiani. Da tempo si parla della sua abolizione, ma ad oggi è ancora in vigore. L’emendamento presentato da FDI alla Legge di Bilancio 2019, prevede infatti la sua cessazione a partire dal 2020. Se dovesse essere riconvertito, l’addizionale erariale sulla tassa automobilistica non dovrà

CONTINUA A LEGGERE

Costo assicurazione auto in calo nel secondo trimestre 2019

Qual è il costo assicurazione auto in Italia? A fornire una fotografia veritiera sui trend del mercato dell’assicurazione auto nel Belpaese è il Bollettino Statistico dell’IVASS. L’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni ha stimato l’andamento dei prezzi effettivi per la garanzia RC Auto nel secondo trimestre 2019. L’indicazione del premio è data dalla somma del

CONTINUA A LEGGERE

Auto elettriche in commercio: migliori modelli 2019

Le auto elettriche rappresentano la soluzione per la mobilità del futuro. La svolta verso la green mobilty ha suggerito nuove politiche europee: dal 2025, infatti, le case costruttrici saranno obbligate a destinare una quota di mercato pari al 20% per le auto a emissioni zero o a basse emissioni inquinanti, sotto i 50 g/km di

CONTINUA A LEGGERE