Come disdire o rinnovare l’assicurazione auto

Disdire l’assicurazione auto, soprattutto dopo i cambiamenti legislativi, è ormai un procedimento semplice. Ci sono però alcune prassi da seguire quando si decide di disdire o cambiare l’assicurazione auto.

L’assicurazione auto: come rinnovare o disdire il contratto RCA

Disdire l’assicurazione auto è diventata un’operazione alquanto semplice soprattutto dall’abolizione del tacito rinnovo. Con il tacito rinnovo l’assicurazione auto si rinnovava in maniera automatica alla scadenza dell’assicurazione stessa, senza che l’automobilista dovesse fare alcun tipo di richiesta. Se voleva disdire l’assicurazione auto, un mese prima della scadenza si doveva notificare alla compagnia assicurativa la propria volontà di disdire la RCA, rispettando poi i tempi indicati sul contratto. È tutto cambiato.

Dal primo gennaio del 2013 infatti si è semplificata la procedura, grazie all’abolizione del tacito rinnovo, con il decreto legge n. 179 del 18/10/2012 convertito in Legge n. 221 del 17/12/2012.. Una legge che ha reso più facile l’abolizione del tacito rinnovo, e quindi semplificato anche l’uso dei comparatori di assicurazioni online, per scegliere la polizza migliore al momento di dover rinnovare la RC auto. Per disdire l’assicurazione auto basterà, d’ora in poi, non pagare il premio per l’anno successivo. Di conseguenza, alla scadenza della vostra polizza vi ricordiamo di fare attenzione perché non sarà più presente la copertura automatica e in caso di sinistro si potrà incorrere nella confisca del veicolo per la mancanza di copertura.

Cosa fare per rinnovare la polizza auto

Nel caso in cui si voglia rinnovare la propria assicurazione auto sarà sufficiente comunicarlo per tempo alla compagnia assicurativa.

È molto semplice: 30 giorni prima della scadenza dell’assicurazione, la compagnia assicurativa è tenuta a inviarvi un promemoria per avvertire il proprietario del veicolo della decorrenza dei termini. Per provvedere al rinnovo dell’assicurazione auto si dovrà quindi stipulare ogni volta un contratto ex novo della durata di un anno, recandosi in prima persona negli uffici preposti o attraverso il sito web della compagnia prescelta.

Consigliamo grande attenzione alle tempistiche rispetto alla scadenza della RCA, per evitare di guidare senza assicurazione, con il rischio di dover poi pagare una multa salata se si circola senza copertura assicurativa.

Cosa fare per cambiare Rc Auto

Infine: cosa dobbiamo fare se vogliamo cambiare compagnia assicurativa per la nostra RCA? La procedura migliore per assicurare la propria auto ad un prezzo economico è quella di confrontare più di una proposta assicurativa; il modo più veloce per farlo è quello di affidarsi a uno strumento di comparazione online per le assicurazioni, dove, compilando un semplice questionario, si avrà la possibilità di avere dei preventivi personalizzati proposti da diverse compagnie.

Prima di mettervi davanti al computer per effettuare la vostra ricerca, prendete il libretto di circolazione (vi sarà utile per recuperare i dati relativi al vostro veicolo) e l’attestato di rischio. Su questo documento è riportata la classe di merito, che manterrete nel cambio contrattuale, mentre il nuovo attestato di rischio vi sarà inviato dalla vostra compagnia a 30 giorni dalla scadenza della polizza.

Compilato il questionario potrete confrontare i preventivi che il comparatore avrà calcolato per voi, aggiungere le garanzie accessorie, controllare i massimali ed infine acquistare e salvare il preventivo che ritenete più adatto alle vostre esigenze.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Moto e multe: quali sono le infrazioni stradali più comuni tra i motociclisti?

Nel 2019 sono state 47.610 le infrazioni stradali commesse dai motociclisti e punite con una multa. Lo rileva l’indagine prodotta di concerto da ACI-Istat, evidenziando i comportamenti scorretti dei centauri. Il numero delle infrazioni Codice della Strada è minore rispetto a quello degli automobilisti (1.075.271) e degli autotrasportatori (450.615). Colpisce, tuttavia, la natura delle contravvenzioni

CONTINUA A LEGGERE

Quando è possibile annullare l’assicurazione moto?

Annullare l’assicurazione auto o moto è possibile? Il procedimento di estinzione del contratto assicurativo è garantito dalla legge, al verificarsi di determinate condizioni. Annullamento polizza RC Moto dà diritto al rimborso di parte del premio pagato e non usufruito. Vediamo in quali casi è possibile procedere all’annullamento assicurazione e qual è la procedura da seguire.

CONTINUA A LEGGERE

L’indennizzo diretto nella RC Moto: come funziona e quando non si applica

Dal 1° febbraio 2007 è entrato in vigore in campo assicurativo il sistema noto come indennizzo diretto. Questa innovazione è valida per i veicoli a motore e prevede la richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia assicurativa. Rispetto al risarcimento ordinario, dunque, non si passa più attraverso la compagnia della controparte. Vediamo però l’indennizzo diretto

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Preventivo assicurazione moto: come calcolarlo e risparmiare

Assicurarsi la polizza RC Moto più conveniente grazie al miglior preventivo assicurazione moto. Quando si acquista uno scooter o motocicletta, bisogna subito provvedere alla sua copertura assicurativa. Obbligatoria per legge (art.193 Codice della Strada) la polizza responsabilità civile serve a tutelare il proprietario del veicolo da danni cagionati ai terzi. Non esiste un’assicurazione moto migliore

CONTINUA A LEGGERE