Auto senza assicurazione: quali sono le sanzioni?

Guidare un’auto senza assicurazione è un reato punito in più modi. Mettersi alla guida di un veicolo non assicurato costituisce un rischio per sé stessi e per gli altri. Nonostante ciò i casi di automobilisti fermati alla guida senza assicurazione sono in continuo aumento. A questo spiacevole fenomeno si lega direttamente quello delle fughe a seguito di un’incidente. Le sanzioni previste in caso di sinistro cagionato in mancanza della polizza RC Auto obbligatoria per legge, sono infatti inasprite.

Auto senza assicurazione: cosa si rischia

Per legge ogni veicolo immatricolato al Pubblico Registro Automobilistico deve essere assicurato. La polizza Rca copre i danni causati ad altre persone o veicoli durante la circolazione stradale. Sottoscrivere l’assicurazione auto significa quindi che in caso di incidenti sarà la compagnia assicurativa a pagare i danni provocati. La copertura danni ha un massimale entro quale la compagnia non garantisce più copertura. Questo è fissato in 6 milioni di euro per danni causati alle persone e 1,22 milioni di euro per danni provocati alle cose. Circolare senza assicurazione comporta sanzioni, ma esiste un periodo di tolleranza di 15 giorni dalla scadenza del contratto assicurativo, entro i quali si può continuare a circolare usufruendo della copertura. Superato questo periodo, una macchina senza assicurazione è sottoposta a:

  • Multa: la sanzione amministrativa prevista varia da 849 a 3.396 euro. La multa si riduce se pagata entro 15 giorni oppure se il veicolo viene demolito dopo la violazione
  • Sospensione della patente: avviene in caso di recidiva dell’infrazione nell’arco di un biennio. Oltre al congelamento del titolo di guida, si registra anche l’aumento della multa. I minimi salgono a 1.698 euro e la soglia massima a 6.792 euro
  • Decurtazione dei punti patente: chiunque venga sorpreso senza l’assicurazione auto obbligatoria o con la Rca scaduta dopo i 15 giorni di tolleranza, perde 5 punti dalla propria patente
  • Sequestro del veicolo: la macchina viene prelevata con carro attrezzi, trasportata e custodita in un luogo (indicato dalle Forze dell’Ordine) non adibito al passaggio pubblico. Il costo del “soggiorno” viene pagato dal soggetto multato
  • Confisca: se dopo il sequestro non si paga la relativa multa, oppure le spese accessorie di trasporto e custodia del veicolo, oppure ancora non si regolarizza la posizione assicurativa, l’auto diventa di proprietà dello Stato.

Come dissequestrare l’auto senza assicurazione

Sei stato pizzicato alla guida di una macchina senza assicurazione e sottoposto al sequestro del veicolo? Potrai riaverlo regolarizzando la tua posizione assicurativa con un contratto di almeno sei mesi. Il fermo amministrativo previsto è di 45 giorni dalla data in cui è stata pagata la multa. Una volta arrivati al fermo amministrativo, non basta pagare la multa. Bisogna farlo entro 60 giorni dal verbale, pagare spese di trasporto e custodia del mezzo sequestrato e rinnovare (o stipulare) l’assicurazione auto per almeno 6 mesi, entro 60 giorni dal verbale. Solo a questo punto si potrà tornare in possesso del veicolo sottoposto a fermo.

Incidente con auto senza assicurazione: cosa fare?

Esiste infine un caso spinoso, quello di un incidente che vede coinvolta un’auto senza assicurazione. Se a provocare l’incidente è il soggetto non assicurato, l’altro automobilista dovrà richiedere il risarcimento a un Fondo di Garanzia per le vittime della Strada. Questo Fondo statale indennizzerà il soggetto danneggiato tramite la propria compagnia assicuratrice. A questo punto, però, lo stesso Fondo di Garanzia avrà piena facoltà di rivalersi sul proprietario dell’auto non assicurata. Come? Chiedendo indietro il risarcimento integrale delle somme versate, che andranno in prescrizione soltanto dopo 10 anni.

Come segnalare un’auto senza assicurazione

I guidatori di auto senza assicurazione sono dei veri e propri pericoli pubblici. Se si è conoscenza di un veicolo sprovvisto della regolare Rca è possibile segnalarlo alle autorità, anche in forma anonima. Questa procedura si può effettuare recandosi presso il più vicino comando dei vigili urbani, che richiederanno le generalità del soggetto che effettua la denuncia. In alternativa si può inviare une-mail di segnalazione o fare una telefonati agli stessi vigili, avendo cura di indicare il luogo in cui è presente il veicolo e (laddove ve ne sia in possesso) il nome del proprietario e il suo indirizzo di residenza. Sulla base della segnalazione le Forze dell’Ordine possono recarsi sul posto e agire ai sensi dell’art. 193 del Codice della Strada, che sancisce l’obbligo dell’assicurazione di responsabilità civile.

Circolare con un’auto assicurata è un obbligo. Per non sbagliare la scelta su una materia così importante è opportuno affidarsi alla comparazione online. Sul nostro sito potrai confrontare le migliori offerte online assicurazione auto. Dopo averle consultate e inserito pochi dati, ti verrà restituito un preventivo che puoi valutare in tutta tranquillità. Il preventivo gratuito resterà valido per ben due mesi, dandoti tutto il tempo di studiarlo prima di convalidare e continuare a viaggiare sicuro.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Patente A2: costi, limitazioni, foglio rosa, cosa posso guidare

Guidare una moto significa anche addentrarsi nella giungla delle patenti. Basta una sigla a definire le possibilità di un centauro: età per conseguirla, cilindrata massima consentita, limitazioni. Lo step successivo al patentino (patente AM) e alla A1, utile a condurre motocicli fino a 125cc, si chiama patente A2. Quando è possibile ottenere questa patente per

CONTINUA A LEGGERE

Costo assicurazione auto: le 7 variabili che incidono di più

Nuove forme di mobilità sostenibile, vecchi obblighi. Se si acquista un’auto, nuova o usata che sia, il primo compito è quello di sottoscrivere l’assicurazione RCA. La responsabilità civile autoveicoli è obbligatoria per legge e garantisce l’intestatario per danni cagionati a terzi in caso di incidente. Come risparmiare sulla polizza auto e quali sono le variabili

CONTINUA A LEGGERE

Le 3 piste ciclabili più belle d’Italia

Le piste ciclabili sono percorsi protetti o riservati alle biciclette, dove il traffico motorizzato è generalmente escluso. Progettate con l’obiettivo di separare il traffico ciclabile da quello motorizzato e pedonale, servono ad aumentare la sicurezza stradale. Inoltre facilitano lo scorrimento dei veicoli. Tutto rose e fiori? Non proprio, perché in Italia non sempre è facile

CONTINUA A LEGGERE

Normativa seggiolini auto: i sensori salva bebè

Le regole seggiolini auto sono in continua evoluzione. L’obiettivo è quello di proteggere al massimo la salute dei bambini e permettere loro di viaggiare sicuri. Premesso che i bambini in auto davanti non possono sedersi fino al compimento dei 12 anni di età e al superamento di 1,50 metri d’altezza, resta da capire quale sia

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Assicurazione motorino: come scegliere la polizza moto 50cc

Sulle due ruote non si scherza, specie quando si tratta di motorini e ciclomotori di bassa cilindrata. In città il motorino è un mezzo di spostamento imbattibile: comodo e agile, consente di muoversi con facilità nel traffico e negli spazi stretti. Facile vittima di ladri o di piccoli incidenti, è fondamentale scegliere l’assicurazione motorino più

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione auto temporanea 3 giorni: conviene?

Pagare l’assicurazione auto soltanto nei giorni in cui si circola su strada, che sia anche solo per 3 giorni? Quella che può sembrare una suggestione, è realtà ormai da tempo. Diverse compagnie assicurative mettono a disposizione dei propri clienti formule alternative per la polizza auto. Non solo assicurazioni RC tradizionali, con pagamento annuale, ma anche a

CONTINUA A LEGGERE

Contratto di locazione turistica: durata, registrazione, tassazione

Sei proprietario di una casa e vuoi affittarla per un breve periodo? Puoi farlo grazie al contratto di locazione turistica. Questa formula permette di cedere un immobile per finalità transitorie, aiutando chi cerca una casa vacanze. Le finalità del richiedente possono essere diverse: dal viaggio di riposo, di affari o a scopo curativo. Per stipulare

CONTINUA A LEGGERE

Gatto viaggio lungo macchina: 10 consigli pratici

Quando si parla di andare in vacanza con gli animali, il pensiero corre subito al cane. Tra gli amici a quattro zampe, però, rientrano anche i gatti. Soltanto in Italia questi animali domestici sono quasi 8 milioni. Non è difficile pensare che per le vacanze estive 2019 molti dei loro padroni si troveranno a viaggiare

CONTINUA A LEGGERE