assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Da auto ad autocarro: si può risparmiare sull’assicurazione?

Forse non tutti sanno che è possibile trasformare la propria auto in autocarro per risparmiare sull’assicurazione e godere di alcune agevolazioni fiscali al momento della dichiarazione dei redditi.

Procedure tecniche e amministrative

Quali step seguire quindi per il passaggio da auto ad autocarro?  Innanzitutto bisogna affidarsi ad una carrozzeria specializzata che dovrà effettuare tutte le modifiche sull’auto: al termine dell’operazione verrà rilasciato un documento che certifichi la corrispondenza con i dettami della casa costruttrice e attesti che i lavori siano stati eseguiti a norma di legge.

Una volta concluse queste procedure tecniche ce ne sono altre più burocratiche da effettuare: va consegnato alla Motorizzazione il Mod. TT 2119 compilato al quale vanno allegate due ricevute di pagamento (rispettivamente di € 25,00 e € 22,00). Fatte le dovute verifiche e accettata la pratica sarà quindi la Motorizzazione a dare l’ok definitivo alla trasformazione da auto in autocarro e ad aggiornare la carta di circolazione e comunicare la variazione al PRA.

Trasformare l’auto in autocarro: a chi conviene?

Naturalmente questa trasformazione agevola determinate categorie che utilizzano la macchina unicamente per lavoro e che hanno esigenze particolari: negli autocarri infatti non si possono trasportare persone che non siano addette al lavoro. L’articolo 54 del Codice della Strada definisce infatti autocarri quei “veicoli destinati al trasporto di cose e delle persone addette all’uso o al trasporto delle cose stesse”.

Sanzioni per violazione destinazione d’uso degli autocatti

Il rischio nel trasportare su un autocarro persone estranee al lavoro è quello di violare l’art.82 del Codice della strada (relativo alla “destinazione e uso dei veicoli”) e incorrere in sanzioni molto salate che possono arrivare fino a 1.500 euro e alla sospensione della carta di circolazione.

Si risparmia realmente sull’assicurazione?

Una volta omologata l’auto come autocarro è dunque possibile godere delle agevolazioni fiscali e assicurative previste? È bene sapere che le tariffe delle assicurazioni per autocarri e furgoni sono calcolate in base alla portata del mezzo e non in base alla cilindrata come accade per le automobili. La cilindrata dell’autocarro risulta quindi ininfluente ai fini dell’elaborazione del preventivo; pertanto, prima di stipulare un’assicurazione di questo tipo, è consigliabile consultare diverse compagnie assicurative (vedi qui per fare un confronto tra preventivi).

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Spese veterinarie 2018: quali sono?

I nostri cuccioli sono compagni di vita amatissimi, ci seguono ovunque, ci amano, giocano con noi. Vivono sotto al nostro stesso tetto. Non dobbiamo però dimenticarci mai che avere un cane o un gatto è sì un privilegio, ma anche una responsabilità. La loro salute dipende dalle nostre attenzioni. Quali sono le spese veterinarie che

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze last minute con bambini: quale meta scegliere?

Vacanze last minute con bambini: quale meta scegliere? Sappiamo tutti che le vacanze last minute possono essere una vera occasione ghiotta per viaggiare senza spendere molto. E se con noi ci sono dei bambini? Nessuna paura. Esistono moltissime destinazioni kid-friendly, perfette per essere vissute con i piccoli della famiglia!   La Svezia di Pippi Calzelunghe

CONTINUA A LEGGERE

Cane da appartamento: quale razza scegliere

Cane da appartamento: quale razza scegliere Fido è davvero il migliore amico dell’uomo! Purtroppo non tutti hanno la fortuna di vivere in una villa con giardino e, quindi, quale razza di scegliere per chi abita in un appartamento? La premessa necessaria è: non esiste una regola assoluta. I cani adorano stare vicino al padrone e

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE