assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Assicurazione e guida in stato di ebbrezza: diritto di rivalsa e limitazioni al risarcimento

Guidare dopo aver bevuto comporta grandi rischi per la propria sicurezza e per quella degli altri: un elevato tasso alcolemico limita infatti le capacità di guida. I controlli da parte delle forze dell’ordine prevedono, in caso di sospetta guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, l’uso dell’etilometro, strumento in grado di misurare la quantità di alcool attraverso l’analisi dell’aria espirata. La legge parla chiaro: guidare con un tasso alcolemico maggiore di 0,81 grammi per litro costituisce un reato penale punibile con una multa, l’arresto fino a 6 mesi e la sospensione della patente (sanzione accessoria). È bene ricordare che la legge punisce anche chi ha un tasso alcolemico maggiore di 0,51 g/l (anche se entro 0,8 g/l non si parla di reato penale).

Viste le sanzioni previste dall’articolo 186 del Codice della Strada, al momento della sottoscrizione della polizza auto occorre fare attenzione ai casi in cui la compagnia non garantisce il risarcimento totale o parziale dei danni causati dal contraente. Fra le clausole più limitative di esclusione dell’assicurazione c’è infatti la guida in stato di ebbrezza.

Clausole di esclusione e rinuncia al diritto di rivalsa

Nel contratto assicurativo sono sempre comprese alcune situazioni di limitazione o di esclusione della copertura dei danni di un sinistro stradale da parte della compagnia. In alcune ipotesi è contemplato addirittura un diritto di rivalsa sull’assicurato cioè la possibilità da parte della compagnia di richiedere un risarcimento al contraente. Al momento della stipula è possibile richiedere la rinuncia al diritto alla rivalsa da parte della compagnia ma ciò comporta di solito una maggiorazione del premio assicurativo.

Da annoverare fra i casi di temporanea sospensione dell’assicurazione, dicevamo, c’è la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti che comporta generalmente il rifiuto della copertura dei danni.  Altre ipotesi di esclusione sono la mancata abilitazione alla guida da parte del conducente, il caso in cui il veicolo a uso privato sia utilizzato come scuola guida senza rispettare le norme vigenti in materia, quando il conducente sia di età inferiore a quella prevista dalla polizza stipulata per “guida esperta” o ancora quando alla guida ci sia un conducente diverso da quello che ha sottoscritto la garanzia per “guida esclusiva”.

Le limitazioni al risarcimento

Per ciò che concerne la rivalsa da parte dell’assicurazione per guida in stato di ebbrezza è possibile stabilire delle limitazioni al risarcimento dovuto dall’intestatario della polizza. Limitazioni che permetteranno alla compagnia di occuparsi del risarcimento solo oltre una certa cifra, al di sotto della quale il danno resterà interamente a carico dell’assicurato.

Anche per la guida in stato di ebbrezza l’assicurazione può prevedere dunque precisazioni diverse da compagnia a compagnia: è bene quindi comparare sempre preventivi di assicurazioni auto e valutare attentamente le condizioni proposte.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Spese veterinarie 2018: quali sono?

I nostri cuccioli sono compagni di vita amatissimi, ci seguono ovunque, ci amano, giocano con noi. Vivono sotto al nostro stesso tetto. Non dobbiamo però dimenticarci mai che avere un cane o un gatto è sì un privilegio, ma anche una responsabilità. La loro salute dipende dalle nostre attenzioni. Quali sono le spese veterinarie che

CONTINUA A LEGGERE

Vacanze last minute con bambini: quale meta scegliere?

Vacanze last minute con bambini: quale meta scegliere? Sappiamo tutti che le vacanze last minute possono essere una vera occasione ghiotta per viaggiare senza spendere molto. E se con noi ci sono dei bambini? Nessuna paura. Esistono moltissime destinazioni kid-friendly, perfette per essere vissute con i piccoli della famiglia!   La Svezia di Pippi Calzelunghe

CONTINUA A LEGGERE

Cane da appartamento: quale razza scegliere

Cane da appartamento: quale razza scegliere Fido è davvero il migliore amico dell’uomo! Purtroppo non tutti hanno la fortuna di vivere in una villa con giardino e, quindi, quale razza di scegliere per chi abita in un appartamento? La premessa necessaria è: non esiste una regola assoluta. I cani adorano stare vicino al padrone e

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo

Bollo auto: cos’è e chi deve pagarlo Il bollo auto è una tassa che ogni possessore di auto iscritta al PRA (Pubblico registro Automobilistico) è tenuto a pagare annualmente. In passato era definito “tassa di circolazione”, in quanto dal suo versamento erano esentati i proprietari di veicoli che non circolavano su strada. L’entrata in vigore dall’articolo

CONTINUA A LEGGERE

Il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine Utilizzare l’automobile solo quando serve davvero e pagarla a consumo. Se il car sharing, pratica introdotta in Italia da pochi anni e diventata subito prassi, ha aperto una strada, il noleggio a lungo termine appare pronto a solcarla. Di cosa si tratta? Nato come servizio per le aziende, che se

CONTINUA A LEGGERE