Assicurazione auto temporanea 3 giorni: conviene?

Pagare l’assicurazione auto soltanto nei giorni in cui si circola su strada, che sia anche solo per 3 giorni? Quella che può sembrare una suggestione, è realtà ormai da tempo. Diverse compagnie assicurative mettono a disposizione dei propri clienti formule alternative per la polizza auto. Non solo assicurazioni RC tradizionali, con pagamento annuale, ma anche a consumo. Questo tipo di soluzione permette al contraente di pagare per i giorni in cui utilizza effettivamente il veicolo. L’assicurazione temporanea 3 giorni, ad esempio, è perfetta per chi intende spostarsi per un weekend. Conviene davvero? E quali sono le caratteristiche di una polizza auto temporanea?

Assicurazione auto temporanea: come funziona, cosa copre

Per assicurazione temporanea auto si intende una polizza che ha una durata della copertura inferiore rispetto all’anno. L’assicurazione auto temporanea 3 giorni, o meglio con validità giornaliera a 3 o 5 giorni, può risultare particolarmente vantaggiosa per chi non utilizza spesso l’auto. Non va confusa con la polizza annuale con pagamento rateale: quest’ultima, infatti, prevede un pagamento dilazionato nel tempo ma il suo contratto resta annuale. Il funzionamento assicurazione auto temporanea non è diverso da quello delle polizze tradizionale. A fronte del pagamento del premio, il cui prezzo deve essere obbligatoriamente indicato nel contratto, si ottiene una copertura per il periodo di sottoscrizione. Sono escluse le garanzie accessorie come Furto e Incendio, che il cliente può arbitrariamente decidere di aggiungere.

Durata assicurazione auto temporanea

La durata assicurazione temporanea auto dipende dalle scelte del cliente. Le compagnie assicurative propongono formule assicurazione auto giornaliera, 3 giorni, 5 giorni. Inoltre si può scegliere di affidarsi a polizze temporanee come assicurazione mensile, trimestrale o semestrale. Alla scadenza del contratto si può rinnovare la polizza.

Assicurazione auto temporanea 3 giorni: quanto costa

Minore è la durata dell’assicurazione temporanea, maggiore è il costo. Almeno in proporzione, non in termini assoluti. Per un periodo di validità breve, l’assicurazione auto costa di più. Il premio viene determinato calcolando quanto si pagherebbe per una polizza RC obbligatoria annuale. Come noto, i fattori che incidono sul premio assicurazione sono:

  • Classe di merito del contraente
  • Età e regione di residenza del contraente
  • Cilindrata dell’auto da assicurare

Determinato questo calcolo, viene applicata una quota fissa. Tale quota è di solito pari al 15% del premio annuale. Solo a questo punto si calcola il costo giornaliero della polizza annuale e si somma alla quota fissa. Qualora il premio annuale risulti di 510 euro, per determinare la quota fissa si ottiene prima il 15%, pari nello specifico a 76,50 euro. A questa cifra si somma il costo giornaliero, pari a un euro. Per una assicurazione auto giornaliera si spenderebbero quindi 77,50 euro, mentre per un’assicurazione auto 3 giorni si andrebbero a versare 79,50 euro.

Assicurazione temporanea auto 3 giorni: quando conviene?

Aumentando la durata della polizza auto temporanea, il costo tende ad assottigliarsi. Ovviamente, però, non si riuscirà mai a pagare meno di quanto si paghi per un’assicurazione auto annuale. Scegliere un’assicurazione auto 3 giorni conviene davvero? Il nostro consiglio è quello di affidarsi a questo tipo di soluzioni nei seguenti casi:

  • Se non si utilizza frequentemente l’auto ma si vuole andare fuori per un weekend
  • Se si ha necessità di mettere l’auto in strada per portarla a riparare o rottamare

Un’automobilista che sa di utilizzare la propria vettura per un periodo così circoscritto, non avrà infatti alcun guadagno a sottoscrivere una polizza annuale. Viceversa scegliendo un’assicurazione auto 3 giorni potrà soddisfare i suoi bisogni a fronte di una spesa contenuta.

Assicurazioni temporanee: cosa verificare

Il costo assicurazione temporanea auto non è l’unica cosa da controllare prima di sottoscrivere il contratto. Proprio per la sua natura particolare, questo tipo di copertura non è offerta da tutte le compagnie. A maggior ragione bisogna scegliere solo compagnie fidate e soggetti iscritti all’albo degli intermediari, per non correre il rischio di trovarsi scoperti in caso di incidenti. Particolare attenzione va inoltre posta sui massimali e sulla franchigia, ovvero la somma che la compagnia può richiedere al contraente in caso di mancato rispetto delle clausole contrattuali.

Prima di scegliere un’assicurazione auto temporanea 3 giorni è opportuno conoscere con anticipo il periodo in cui serve attivare la copertura. Il rischio è infatti quello di non riuscire ad averla in tempo e di dover rinunciare o, peggio ancora, trovarsi sprovvisti dalla copertura. L’assicurazione temporanea si rivela invece una scelta vincente per chi non utilizza l’auto quotidianamente e ha bisogno di farlo per poche ore. In questo caso il risparmio è assicurato. Per risparmiare sul costo assicurazione auto e viaggiare sicuro, visita il nostro sito. Potrai trovare l’offerta più vantaggiosa assicurazione auto 3 giorni scegliendo tra le migliori online. Basterà inserire pochi dati per ricevere un preventivo gratuito e senza impegno che resterà valido per i successivi due mesi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Mutuo prima casa giovani: come richiedere le agevolazioni

Il mutuo prima casa giovani è un finanziamento a tasso agevolato legato alla condizione personale o lavorativa. Attraverso questo istituto lo Stato agevola fiscalmente categorie con contratti di lavoro atipici o precari, ma non solo. Tramite questi fondi di garanzia, accessibili in via preferenziale a persona appartenenti a specifiche classi sociali o in possesso di

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione furto casa: come funziona

L’assicurazione furto casa copre i danni derivanti dalla sottrazione di oggetti appartenenti all’immobile dell’assicurato. Il furto in casa è uno dei reati più abietti e scioccanti, in quanto colpisce nel luogo protetto per antonomasia. Sebbene nell’ultimo biennio il dato italiano sia calato dell’8,5%, nell’ultimo anno registrato i topi di appartamento hanno fatto visita a oltre

CONTINUA A LEGGERE

Incidente senza assicurazione: come ottenere il rimborso?

Cosa succede quando si rimane vittime di un incidente senza assicurazione? L’assicurazione RC Auto è obbligatoria per legge, ma nonostante ciò i furbetti proliferano. Secondo l’indagine Asaps relativa al 2017, infatti, sono quasi 5 milioni le auto circolanti in Italia sprovviste della regolare polizza RC, una cifra che equivale al 13% del parco veicolare. Se

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Protezioni moto: quali sono obbligatorie?

Quello delle protezioni moto è un tema particolarmente dibattuto tra i centauri. Quella tra look e sicurezza dovrebbe essere una sfida impari, eppure non sono pochi i motociclisti (soprattutto dell’ultima ora) che sembrano preferire un outfit di grido sacrificando la propria incolumità. Con i pericoli della strada, però, non si scherza. Le 687 vittime nel

CONTINUA A LEGGERE

Come pagare il bollo auto online: la procedura

È possibile pagare il bollo auto online? Il bollo automezzi è la tassa automobilistica che grava su tutti i proprietari di un veicolo. Il versamento va effettuato ogni anno, indipendentemente dall’utilizzo o meno di auto o moto. Si tratta infatti di un contributo legato al possesso e non all’utilizzo del bene. Come si corrisponde e

CONTINUA A LEGGERE

Cambio domicilio: come e dove farlo, documenti

Hai bisogno di fare un cambio domicilio e non sai come fare? Pensi di dover affrontare la stessa trafila che spetta al cambio di residenza? Niente paura. Vediamo come funziona il cambio di domicilio. Residenza e domicilio differenza Prima di tutto è importante definire la differenza tra domicilio e residenza. Entrambi sono descritti dal Codice

CONTINUA A LEGGERE

Città più pericolose del mondo: classifica, come viaggiare sicuri

Viaggiare è uno tra gli hobby più gettonati dagli italiani. Chi si può permettere un weekend o una vacanza, magari all’estero, non può non tenere conto di una classifica: quella delle città più pericolose del mondo. Si tratta di un ranking che confronta abitanti e numero di omicidi, restituendo un indice di pericolosità in percentuale.

CONTINUA A LEGGERE