Assicurazione auto temporanea 3 giorni: conviene?

Pagare l’assicurazione auto soltanto nei giorni in cui si circola su strada, che sia anche solo per 3 giorni? Quella che può sembrare una suggestione, è realtà ormai da tempo. Diverse compagnie assicurative mettono a disposizione dei propri clienti formule alternative per la polizza auto. Non solo assicurazioni RC tradizionali, con pagamento annuale, ma anche a consumo. Questo tipo di soluzione permette al contraente di pagare per i giorni in cui utilizza effettivamente il veicolo. L’assicurazione temporanea 3 giorni, ad esempio, è perfetta per chi intende spostarsi per un weekend. Conviene davvero? E quali sono le caratteristiche di una polizza auto temporanea?

Assicurazione auto temporanea: come funziona, cosa copre

Per assicurazione temporanea auto si intende una polizza che ha una durata della copertura inferiore rispetto all’anno. L’assicurazione auto temporanea 3 giorni, o meglio con validità giornaliera a 3 o 5 giorni, può risultare particolarmente vantaggiosa per chi non utilizza spesso l’auto. Non va confusa con la polizza annuale con pagamento rateale: quest’ultima, infatti, prevede un pagamento dilazionato nel tempo ma il suo contratto resta annuale. Il funzionamento assicurazione auto temporanea non è diverso da quello delle polizze tradizionale. A fronte del pagamento del premio, il cui prezzo deve essere obbligatoriamente indicato nel contratto, si ottiene una copertura per il periodo di sottoscrizione. Sono escluse le garanzie accessorie come Furto e Incendio, che il cliente può arbitrariamente decidere di aggiungere.

Durata assicurazione auto temporanea

La durata assicurazione temporanea auto dipende dalle scelte del cliente. Le compagnie assicurative propongono formule assicurazione auto giornaliera, 3 giorni, 5 giorni. Inoltre si può scegliere di affidarsi a polizze temporanee come assicurazione mensile, trimestrale o semestrale. Alla scadenza del contratto si può rinnovare la polizza.

Assicurazione auto temporanea 3 giorni: quanto costa

Minore è la durata dell’assicurazione temporanea, maggiore è il costo. Almeno in proporzione, non in termini assoluti. Per un periodo di validità breve, l’assicurazione auto costa di più. Il premio viene determinato calcolando quanto si pagherebbe per una polizza RC obbligatoria annuale. Come noto, i fattori che incidono sul premio assicurazione sono:

  • Classe di merito del contraente
  • Età e regione di residenza del contraente
  • Cilindrata dell’auto da assicurare

Determinato questo calcolo, viene applicata una quota fissa. Tale quota è di solito pari al 15% del premio annuale. Solo a questo punto si calcola il costo giornaliero della polizza annuale e si somma alla quota fissa. Qualora il premio annuale risulti di 510 euro, per determinare la quota fissa si ottiene prima il 15%, pari nello specifico a 76,50 euro. A questa cifra si somma il costo giornaliero, pari a un euro. Per una assicurazione auto giornaliera si spenderebbero quindi 77,50 euro, mentre per un’assicurazione auto 3 giorni si andrebbero a versare 79,50 euro.

Assicurazione temporanea auto 3 giorni: quando conviene?

Aumentando la durata della polizza auto temporanea, il costo tende ad assottigliarsi. Ovviamente, però, non si riuscirà mai a pagare meno di quanto si paghi per un’assicurazione auto annuale. Scegliere un’assicurazione auto 3 giorni conviene davvero? Il nostro consiglio è quello di affidarsi a questo tipo di soluzioni nei seguenti casi:

  • Se non si utilizza frequentemente l’auto ma si vuole andare fuori per un weekend
  • Se si ha necessità di mettere l’auto in strada per portarla a riparare o rottamare

Un’automobilista che sa di utilizzare la propria vettura per un periodo così circoscritto, non avrà infatti alcun guadagno a sottoscrivere una polizza annuale. Viceversa scegliendo un’assicurazione auto 3 giorni potrà soddisfare i suoi bisogni a fronte di una spesa contenuta.

Assicurazioni temporanee: cosa verificare

Il costo assicurazione temporanea auto non è l’unica cosa da controllare prima di sottoscrivere il contratto. Proprio per la sua natura particolare, questo tipo di copertura non è offerta da tutte le compagnie. A maggior ragione bisogna scegliere solo compagnie fidate e soggetti iscritti all’albo degli intermediari, per non correre il rischio di trovarsi scoperti in caso di incidenti. Particolare attenzione va inoltre posta sui massimali e sulla franchigia, ovvero la somma che la compagnia può richiedere al contraente in caso di mancato rispetto delle clausole contrattuali.

Prima di scegliere un’assicurazione auto temporanea 3 giorni è opportuno conoscere con anticipo il periodo in cui serve attivare la copertura. Il rischio è infatti quello di non riuscire ad averla in tempo e di dover rinunciare o, peggio ancora, trovarsi sprovvisti dalla copertura. L’assicurazione temporanea si rivela invece una scelta vincente per chi non utilizza l’auto quotidianamente e ha bisogno di farlo per poche ore. In questo caso il risparmio è assicurato. Per risparmiare sul costo assicurazione auto e viaggiare sicuro, visita il nostro sito. Potrai trovare l’offerta più vantaggiosa assicurazione auto 3 giorni scegliendo tra le migliori online. Basterà inserire pochi dati per ricevere un preventivo gratuito e senza impegno che resterà valido per i successivi due mesi.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Bambini in moto: come trasportare, regole e sanzioni

Organizzare un viaggio con i propri figli è un piacere per ogni genitore. Sia che si tratti di lunghe ferie, di un weekend fuori o di una gita domenicale, è fondamentale rispettare sempre le regole. Se viaggiare in auto con bambini significa assicurarli al seggiolino, quando si parla di moto le prescrizioni cambiano. I bambini

CONTINUA A LEGGERE

Soccorso stradale AXA Assistance: come funziona, numero verde

Trovarsi con l’auto in panne nel bel mezzo di un viaggio è un evento che può capitare a chiunque. In casi del genere, per tornare a viaggiare sicuri, la prima cosa da fare è mantenere la calma. Molto dipenderà dal nostro sangue freddo, ma anche dalla assicurazione auto sottoscritta. Se tra le garanzie accessorie previste

CONTINUA A LEGGERE

Decurtazione punti patente: guida in stato di ebbrezza

Molto spesso i destinatari di ritiri patente per alcol non sono a conoscenza dei limiti di tasso alcolemico. La guida in stato di ebbrezza è uno dei problemi più diffusi sulle strade italiane. Nel 2018 sono state 20.249 le multe elevate dalla Polizia Stradale per guida in stato di ebbrezza alcolica (violazione articolo 186 Codice

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione moto 6 mesi: 5 consigli per risparmiare

La assicurazione moto 6 mesi è una formula utile a chi non viaggia in sella tutto l’anno. Se nei mesi freddi la nostra due ruote viene riposta in garage, o se la si usa soltanto per le vacanze, affidarsi a polizze temporanee o sospendibili rappresenta una soluzione intelligente. Farlo significa pagare meno il premio annuale e

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Superbollo auto 2019: calcolo, chi deve pagare

Il superbollo auto è una delle tasse più odiate dagli automobilisti italiani. Da tempo si parla della sua abolizione, ma ad oggi è ancora in vigore. L’emendamento presentato da FDI alla Legge di Bilancio 2019, prevede infatti la sua cessazione a partire dal 2020. Se dovesse essere riconvertito, l’addizionale erariale sulla tassa automobilistica non dovrà

CONTINUA A LEGGERE

Costo assicurazione auto in calo nel secondo trimestre 2019

Qual è il costo assicurazione auto in Italia? A fornire una fotografia veritiera sui trend del mercato dell’assicurazione auto nel Belpaese è il Bollettino Statistico dell’IVASS. L’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni ha stimato l’andamento dei prezzi effettivi per la garanzia RC Auto nel secondo trimestre 2019. L’indicazione del premio è data dalla somma del

CONTINUA A LEGGERE

Auto elettriche in commercio: migliori modelli 2019

Le auto elettriche rappresentano la soluzione per la mobilità del futuro. La svolta verso la green mobilty ha suggerito nuove politiche europee: dal 2025, infatti, le case costruttrici saranno obbligate a destinare una quota di mercato pari al 20% per le auto a emissioni zero o a basse emissioni inquinanti, sotto i 50 g/km di

CONTINUA A LEGGERE

Risparmiare sull’assicurazione moto: 10 consigli utili

Risparmiare sull’assicurazione moto. Una priorità che accomuna tutti i motociclisti e che non è difficile soddisfare. Il mercato delle polizze RC Moto è sempre più competitivo e trovare la miglior offerta assicurazione moto è possibile. A patto di non aver fretta e di saper cogliere l’attimo giusto. Esistono tanti trucchi per risparmiare e ridurre il

CONTINUA A LEGGERE