assistenza@quale.it
  06 9480 8090
  339 995 7510
  facebook messenger

Assicurazione auto e fermo amministrativo: cosa bisogna sapere

Il fermo amministrativo consiste in un blocco temporaneo dell’automobile, predisposto da autorità giudiziarie o enti locali in particolari situazioni, legate all’insolvenza creditizia di un soggetto. Ma come bisogna comportarsi in questi particolari casi, soprattutto con la propria assicurazione auto?

Fermo amministrativo: cosa è

L’istituzione del fermo amministrativo risale al lontano 1973. Si tratta di un particolare provvedimento posto in essere da enti impositori di diverso tipo (comuni, regioni, Stato, Inps, Agenzia delle Entrate) che viene adottato nei confronti di soggetti in situazione di insolvenza. Il procedimento con cui viene emanato un fermo amministrativo è molto semplice: una volta accertata la morosità del soggetto, l’ente creditore invia una cartella esattoriale e, trascorsi 60 giorni senza che il debito sia stato sanato, gli importi in questione vengono iscritti al ruolo e l’ente interessato può predisporre il fermo del veicolo, previa comunicazione al soggetto interessato.

Non bisogna pensare, però, che questo provvedimento venga adottato solo quando ci sono in ballo cifre molto elevate: il fermo amministrativo può essere predisposto anche in caso di importi molto bassi, che nulla hanno a che vedere con il valore effettivo dell’automobile.

Qualora si venga sorpresi a circolare con veicolo sottoposto a fermo si rischia di incorrere in sanzioni che vanno da 777 € a 3.114 €, oltre alla confisca del mezzo.

Assicurazione auto e fermo amministrativo: cosa succede

Se il proprio veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo le compagnie assicurative procederanno comunque alla stipula del contratto, in quanto non sono tenute a verificare se ci sono particolari provvedimenti di questa natura che interessano la vettura.

L’onere di certificare che il veicolo è idoneo alla guida spetta infatti all’assicurato, come riportato nella maggior parte dei contratti. Qualora però si verifichi un sinistro, le assicurazioni non risarciranno il danno, proprio perché la vettura non è autorizzata a circolare.

Se il vostro veicolo non ha restrizioni alla circolazione e state cercando di risparmiare sulla vostra RC Auto, potete utilizzare il servizio di comparazione polizze del nostro sito.

Come rimuovere il fermo amministrativo dal proprio veicolo

Per rimuovere il fermo amministrativo da un veicolo bisogna prima di tutto saldare il debito che ha originato l’emanazione del provvedimento. Quindi bisogna presentare all’ufficio provinciale del Pubblico Registro Automobilistico la seguente documentazione:

  • Il provvedimento di revoca originale
  • Il certificato di proprietà o il foglio complementare e relativo versamento di 29,24 €.
  • In alternativa al certificato di proprietà, il modello NP3 con relativo versamento di 43,86 €.

Cosa bisogna sapere se vogliamo acquistare un’auto con fermo amministrativo

Abbiamo deciso di acquistare un’auto, l’offerta è vantaggiosa, ma il mezzo è sotto fermo amministrativo? Cosa è necessario sapere?
La Legge dice che è possibile effettuare la compravendita, a patto che l’acquirente dichiari di essere a conoscenza della situazione a cui è sottoposto il mezzo. Quali sono le implicazioni di questa presa di responsabilità?

Come già menzionato, qualora si venga sorpresi a circolare con un’auto con fermo amministrativo si rischia di incorrere nelle sanzioni già menzionate, che vanno da 777 a 3.114 €, fino ad arrivare alla confisca del mezzo.

Chi acquista un’auto sottoposta a fermo amministrativo deve perciò essere consapevole che, a meno di saldare tutte le pendenze con la pubblica amministrazione, potrà incorrere in tutte le sanzioni previste per la violazione del provvedimento.

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Disdetta assicurazione casa: come funziona?

Disdetta assicurazione casa: come funziona? Proteggere la propria abitazione dalle eventualità della vita è una scelta molto saggia. Assicurare casa per la prima volta è piuttosto semplice, basta scegliere l’offerta assicurativa più conveniente alle nostre esigenze grazie al nostro comparatore. Ma se si vuole disdire l’attuale contratto assicurativo? Magari per sceglierne uno migliore? Ecco come

CONTINUA A LEGGERE

Le razze di cane amate dalle donne quali sono?

Le razze di cani più amate dalle donne In teoria non c’è differenza, un cane vale l’altro, no? Il suo amore è incondizionato, sia che provenga da un allevamento sia che sia stato salvato in un canile. Che abbia un pedigree nobile è quindi ininfluente: l’amore non vede queste cose. Eppure ci sono alcune razze

CONTINUA A LEGGERE

Estinzione anticipata del mutuo: si può fare? Conviene?

Estinzione anticipata del mutuo: si può fare? Conviene? Hai sottoscritto un mutuo prima casa tanti anni fa perché non riuscivi a comprarlo con la liquidità che avevi in possesso. Poi la ruota è girata a tuo favore e ora vuoi estinguere quel mutuo per evitare di pagare interessi e spese inutili. Si può fare? Quanto

CONTINUA A LEGGERE

Assicurazione macchina fotografica e sei al sicuro da danni e furto

Assicurazione macchina fotografica e sei al sicuro da danni e furto Hai una reflex che utilizzi per lavoro o semplicemente è un prezioso strumento che usi per immortalare i momenti più belli della tua vita? Cosa faresti se si rompesse o se la dovessi accidentalmente perdere? Rabbia, disperazione, frustrazione. È per questo che esiste un’assicurazione

CONTINUA A LEGGERE

Guide

Immatricolazione auto estera: come fare, cosa serve, tempi e costi

Immatricolazione auto estera: come fare, cosa serve, tempi e costi Immatricolare un’auto estera circolante su territorio italiano è una procedura obbligatoria. Come stabilito dall’articolo 132 del Codice della Strada, infatti, “Gli autoveicoli, i motoveicoli e i rimorchi immatricolati in uno Stato estero e che abbiano già adempiuto alle formalità doganali o a quelle di cui

CONTINUA A LEGGERE

Guida alla bicicletta: modelli, regole e assicurazione

Guida alla bicicletta: modelli, regole e assicurazione Bici, che passione! In Italia l’amore per le due ruote sopravvive alla crescente offerta di motori e tecnologie, come dimostrato dai dati del 2017. Nei dodici mesi dell’anno sono state vendute 1.688.000 unità sommando biciclette tradizionali ed elettriche. La tipologia più acquistata è la city-bike, che si lascia

CONTINUA A LEGGERE

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene

Finanziamento auto: come funziona e quale conviene Il conto in banca scende ma la necessità di acquistare un’auto nuova si fa sempre più stringente? Niente paura. Anche in un periodo di recessione economica sarà possibile soddisfare il proprio bisogno di cambiare vettura. Purché, che sia essa nuova o usata, non si decida di comprarla in

CONTINUA A LEGGERE