Modello 730/2019: l’assicurazione auto è detraibile?

È possibile procedere alla detrazione assicurazione auto sul modello 730/2019? Quando si effettua la dichiarazione dei redditi, ci si trova a fare i conti con spese detraibili e spese deducibili. Tra le prime rientrano anche quelle assicurative. Non tutte sono però detraibili dal 730 o dal Modello redditi persone fisiche. L’assicurazione auto è detraibile?

Quando è possibile detrarre l’assicurazione auto

Per quanto riguarda la polizza RCA, l’assicurazione auto è detraibile solo per la quota in carico alla copertura da infortuni. Lo ha stabilito l’entrata in vigore del DL 102/2013, eliminando la possibilità di portare in deduzione il contributo versato a favore del SSN per la parte eccedente i 40 euro, come avveniva fino al 2014.  Da allora si possono portare in detrazione le polizze infortunio a favore del conducente solo se risultano come copertura aggiuntiva alla RC Auto obbligatoria per legge. Secondo quanto stabilito dalla Agenzia dalle Entrate, le detrazioni sono possibili a condizione che:

  • Contraente della polizza e assicurato coincidono nella persona del contribuente
  • Il contribuente è il contraente della polizza e l’assicurato un suo familiare a carico
  • Il contraente è assicurato e il familiare a carico è il contraente
  • Il familiare a carico del contribuente è sia il contraente che l’assicurato
  • Il contraente è un familiare a carico del contribuente e l’assicurato è un altro familiare sempre a carico

Detrazioni polizze vita: limiti di detraibilità

Stabilito che l’assicurazione auto 730 è detraibile solo per la parte relativa alla polizza infortuni, la percentuale di detrazione stabilita è del 19%. I suddetti limiti detraibilità dipendono dal tipo di polizza a cui si riferisce il premio assicurativo versato. La detraibilità è relativa a:

  • Assicurazioni sulla vita e polizze infortuni stipulate entro il 31 dicembre 2000
  • Assicurazione contro rischio di morte o invalidità permanente (percentuale superiore al 5%) sottoscritte a partire dall’1 gennaio 2001
  • Assicurazioni che tutelano dal rischio di non autosufficienza negli atti di vita quotidiana

Per i primi due tipi di polizza la spesa massima detraibile è di 530 euro, per l’ultima si sale fino a 1.291,14 euro. È poi prevista una detrazione su un limite di spesa di 750 euro per assicurazioni stipulare o rinnovata e partire dall’1 gennaio 2016 contro il rischio di morte che abbiano come scopo la tutela di una persona affetta da disabilità grave.

Assicurazione auto detraibile: condizioni

Affinché l’assicurazione auto sia detraibile devono sussistere determinate condizioni. Le assicurazioni sulla vita e le polizze infortuni devono avere un contratto di durata non inferiore a 5 anni. Inoltre il contratto non deve prevedere la concessione di prestiti sul periodo di durata.

Come detrarre assicurazione auto 730

La quota detraibile è esclusivamente quella riferita al rischio di infortuni del conducente ed è pari al 19% della spesa. Questa somma può essere inserita nel 730/2019 o nel modello Redditi persone fisiche al fine di abbassare l’imponibile usato per il calcolo IRPEF. In base alla polizza sottoscritta, si compilano i righi richiesti. Per quanto riguarda assicurazione contro rischio morte o invalidità permanente e le assicurazioni contro infortuni, si usano quelli da E8 a E10, codice 36 nel 730 e quelli da RP8 a RP19 codice 13 del quadro RP modello Redditi persone fisiche. Per le assicurazioni che tutelano contro il rischio di non autosufficienza, si usano i righi da E8 a !0 nel 730 e quelli da RP8 a RP19 nel modello Redditi, riportando come codice 39.

Il bollo auto è detraibile?

Su altri argomenti fiscali connessi all’automobile c’è invece molta confusione. Stabilito in che modo è possibile portare in detrazione assicurazione auto, va detto che il bollo auto non è detraibile. Per quanto riguarda il costo a nuovo di un veicolo, può essere detratto solo se si è beneficiari della legge 104/92 o se l’auto viene acquistata per uso aziendale. Per quanto riguarda invece la detrazione assicurazione auto professionisti e privati, valgono le stesse regole di cui sopra. Agenti e rappresentanti possono detrarre l’IVA al 100% in sede di acquisto mentre per quanto riguarda la deducibilità il massimale è fissato nell’80%. Sul fronte assicurativo va inoltre aggiunto che dal 2018 è possibile le spese sull’assicurazione casa se stipulata a partire dal primo gennaio 2018. Questo tipo di sgravio va ad aggiungersi alla detrazione spese mediche, sanitarie e farmaci già prevista nel modello 730/2019.

Il modo più intelligente per risparmiare sull’assicurazione auto resta quello di sfruttare la comparazione auto e moto online. Sul nostro sito si può disporre di uno strumento perfetto per questo tipo di analisi. Basterà infatti inserire pochi dati utili e la propria targa auto per avviare una ricerca. Dopo aver spuntato le peculiarità più adatte alle nostre esigenze, verrà generato un preventivo gratuito che resterà valido per i successivi 60 giorni. Quale modo migliore per ponderare e fare la scelta giusta?

Confronta e Risparmia Subito

Quale.it, al tuo fianco per scegliere l'offerta giusta al migliore prezzo

News

Incidente con revisione scaduta: cosa si rischia con l’assicurazione

Circolare con la revisione scaduta è un azzardo che può costare molto caro. Dimenticanza per molti, preoccupante abitudine per altri, questa condotta vale per tutti la stessa sanzione. Con revisione scaduta cosa succede? Ma soprattutto, cosa accade se si incappa in un incidente senza aver sostenuto il controllo periodico? Revisione auto scaduta: art.80 Codice della

CONTINUA A LEGGERE

Come ottenere il risarcimento RC Auto in caso di incendio colposo

In caso di incendio colposo che coinvolge un veicolo, si ha diritto ad essere risarciti? Trovare la propria auto danneggiata da uno scoppio o dalle fiamme è un evento non troppo raro. Sebbene l’assicurazione RCA sia obbligatoria, è risaputo che le polizze standard non coprono fattispecie del genere. Cosa bisogna fare, dunque, per richiedere l’indennizzo?

CONTINUA A LEGGERE

Guide

3 consigli per risparmiare sull’assicurazione auto elettrica o ibrida

Il bonus auto 2020 ha reso ancora più conveniente acquistare un veicolo elettrico o ibrido. L’articolo 74 del Decreto Agosto (104/2020) ha sancito infatti il rifinanziamento degli ecoincentivi auto o bonus auto, introducendo novità per fasce di emissioni. Scegliere un’auto a basso impatto ecologico significa anche risparmiare sul costo della polizza RCA. Vediamo allora come

CONTINUA A LEGGERE