Conciliazione Paritetica per sinistri

Grazie alla collaborazione con Konsumer, l’associazione dei consumatori più attiva e competente in ambito assicurativo, noi di Quale.it possiamo garantire un aiuto concreto nel caso di contenziosi assicurativi.

In seguito a un incidente può sopraggiungere un contenzioso assicurativo, la cui risoluzione può essere lunga e dispendiosa. Non con la conciliazione paritetica, che ci consente di risparmiare tempo e denaro, senza richiedere l’intervento di un giudice. Scopriamo insieme come fare.

Che cos’è la conciliazione paritetica?

La conciliazione è una soluzione semplice e rapida, studiata da ANIA e dalle associazioni dei consumatori, come via alternativa a quella giudiziaria per risolvere un’eventuale controversia sorta a seguito di un incidente d’auto.

In caso di contenzioso la conciliazione consente all’assicurato di confrontarsi alla pari con la compagnia assicurativa e di ottenere un rapido risarcimento, risparmiando tempo e denaro, senza iniziare una dispendiosa causa nei confronti dell’assicurazione.

Chi può richiedere la conciliazione?

La procedura di conciliazione può essere richiesta da tutti i consumatori in caso di controversie che riguardano sinistri RC auto con richiesta di risarcimento fino a 15.000 euro.

Al verificarsi di un sinistro, il consumatore dovrà presentare una richiesta di risarcimento del danno e fornire all’impresa assicuratrice competente tutte le informazioni necessarie per l’accertamento e la sua valutazione. A questo punto, la procedura può essere avviata se:

  • il consumatore non ha ottenuto risposta dalla compagnia assicurativa entro i termini previsti dalla legge;
  • la compagnia assicurativa ha rifiutato la richiesta di risarcimento;
  • il consumatore non ha accettato, se non a titolo di acconto, l’offerta di risarcimento da parte della compagnia.

Come avviare la conciliazione?

Avviare la procedura è semplicissimo.

Qualora sussistano le condizioni descritte nel paragrafo precedente, il consumatore si può rivolgere a Konsumer, Associazione dei consumatori partner di Quale.it e potrà compilare un modulo nel quale si richiedono:

  • dati anagrafici
  • le circostanze che portano alla richiesta di conciliazione.

La procedura di conciliazione ha una durata massima di 30 giorni.

Se l’esito è positivo, le parti (conciliatore della compagnia e conciliatore di Konsumer per conto del consumatore) sottoscrivono un verbale di conciliazione che ha efficacia di accordo transattivo.

Se l’esito è negativo, viene redatto invece un verbale di mancato accordo.
La procedura è totalmente gratuita per il consumatore, salvo l’eventuale costo di iscrizione all’Associazione dei consumatori.